Il ritorno di Giacomo Guidi. Nuovo spazio a Roma che si inaugura con Alessandro Cannistrà: immagini in anteprima

Un luogo attivo simultaneamente sui settori dell’arte visiva, della fotografia, del video, gioielli, design, musica. All’Aventino, in un grande spazio di carattere industriale

#01 feat. Alessandro Cannistrà, Contemporary Cluster, Roma
#01 feat. Alessandro Cannistrà, Contemporary Cluster, Roma

Il cluster è una fenomenologia presente in chimica, biologia, fisica, informatica, astronomia, statistica, economia, psicologia, musica, oltre a essere il nome di un tipo di… bomba! Il cluster prende forma quando elementi apparentemente lontani o diversi trovano nuova energia-estetica-forza-armonia. Dalla loro prossimità si rigenerano in qualcosa di nuovo, ma non di diverso”. Così il gallerista Giacomo Guidi presentava fin dal giugno scorso a noi di Artribune Contemporary Cluster, la sua nuova avventura nel contemporaneo che a Roma l’aveva già visto protagonista – con vicende spesso tempestose – prima con uno spazio espositivo in centro, poi al Gianicolo, poi a corso Vittorio, infine a Trastevere. Ora una nuova rinascita, stavolta all’Aventino, in un grande spazio di carattere industriale: che si inaugura con il progetto Contemporary Cluster #01 feat. Alessandro Cannistrà.

UN’IDEA DI CONTEMPORANEITÀ TOTALE
Sarà un luogo attivo simultaneamente sui settori dell’arte visiva, della fotografia, del video, ma anche gioielli-metalli-design-fashion design-musica-veicoli (moto e macchine). Avremo anche un negozio di vinile raro, un bookshop curato da Colli Independent e uno spazio lounge”, anticipava Guidi: e il debutto segue questa linea, con l’artista Alessandro Cannistrà (Roma, 1975) invitato a declinare la tradizione dell’arte in un’idea di contemporaneità totale. “Partendo dalla riflessione sulla natura intesa come ‘tutto’, crea universi di ‘senso’ che prendono le mosse dall’osservazione dell’ambiente in cui viviamo e dall’interazione dell’uomo con esso. Fumo, luce e suono, consentono ad Alessandro Cannistrà di creare visioni inquiete, paesaggi eterei, interni ed esterni all’essere umano”. Visioni da riscontrare nella mostra, che presenta una serie di nuovi lavori, nati dalla diretta collaborazione dell’artista con professionisti di diversi settori: li vedete in anteprima nella nostra fotogallery…

Inaugurazione: venerdì 11 novembre 2016 – ore 18
Dal 12 novembre 2016 al 15 gennaio 2017
Via Luigi Robecchi Brichetti 12 – Roma
www.contemporarycluster.com

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.