Firenze. Tutto il programma de Lo schermo dell’arte Film Festival. Da Pierre Bismuth a Yuri Ancarani

Cinema d’artista, documentari, talks, workshops e una mostra di video firmati under 35 per la rassegna alla sua nona edizione. Oltre 70 gli ospiti internazionali, tra cui il regista Michael Schindhelm

Sudan di Luca Trevisani
Sudan di Luca Trevisani

Arte e cinema. Da quasi dieci anni è il binomio vincente di un progetto internazionale che a Firenze indaga e promuove le relazioni tra arte contemporanea e immagini in movimento, attraverso la proiezione di cinema d’artista, documentari, l’organizzazione di talk, workshop e mostre a tema: “Lo schermo dell’arte è una realtà in continuo sviluppo che negli ultimi anni ha ricevuto importanti riconoscimenti internazionali“, ha ricordato in sede di conferenza stampa il direttore del festival Silvia Lucchesi, “per esempio l’assegnazione per il secondo biennio consecutivo dei finanziamenti da parte di Creative Europe/MEDIA. Sempre maggiore è l’attenzione rivolta al cinema d’artista”.

ALLA RICERCA DI ED RUSCHA
Un riconoscimento accompagnato da un ricco programma anche per questa IX edizione che si aprirà mercoledì 16 novembre al Cinema La Compagnia, nuova sala fiorentina ristrutturata dopo anni di inattività, con l’inaugurazione della mostra VISIO. Outside The Black Box a cura di Leonardo Bigazzi, che raccoglierà le opere dei 12 artisti partecipanti alla V edizione di VISIO European Programme on Artists’ Moving Images: tra questi Elena Mazzi riceverà il VISIO Young Talent Acquisition Prize, riconoscimento ideato per favorire il collezionismo di video installazioni, film e video d’artista, attraverso l’acquisizione di un’opera da parte della Seven Gravity Collection. A seguire, l’Opening Night con l’attesissima prima di Where is Rocky II? (2016) alla presenza dell’autore, l’artista francese premio Oscar Pierre Bismuth, che terrà anche una lecture nell’ambito del programma dei Festival Talks giovedì 17 novembre (Cinema La Compagnia, ore 15.45, in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Firenze). Co-prodotto e distribuito in Italia da In Between Art Film e Vivo Film, Where Is Rocky II? è la cronaca di un’ossessione, quella dello stesso Bismuth di ritrovare Rocky II, un finto masso in resina opera dell’artista americano Ed Ruscha, nascosto dal suo autore tra le rocce vere del Mojave Desert in California nel 1979.

PRIMA EUROPEA PER LUCA TREVISANI
Tra gli artisti ospiti della rassegna ci sarà Luca Trevisani con la prima europea del suo ultimo lavoro Sudan (2016), co-prodotto da Lo Schermo dell’arte, mentre tra i film d’artista sono da segnalare le anteprime di Nightlife (2015), primo film in 3D di Cyprien Gaillard, Faux Départ (2015) di Yto Barrada, candidata al Prix Duchamp 2016, e The Challenge (2016) di Yuri Ancarani, premiato all’ultimo Festival di Locarno e presentato in collaborazione con la Biennale de l’Image en Mouvement (BIM) di Ginevra. Il programma della sezione Sguardi include documentari sull’arte contemporanea, tra cui le prime italiane dei ritratti del fotografo americano Robert Frank e degli artisti Eva Hesse e David Hockney. In collaborazione con la Fondazione Palazzo Strozzi, in occasione della mostra Ai Weiwei. Libero, verrà proposto, alla presenza del regista Michael Schindhelm, The Chinese Lives of Uli Sigg dedicato al più famoso collezionista di arte cinese contemporanea, l’imprenditore svizzero Uli Sigg. Inoltre, durante il Festival, si svolgerà la parte conclusiva della seconda edizione di Feature Expanded, programma di training unico in Europa, nato con la volontà di ampliare le competenze e promuovere il lavoro di artisti che desiderano realizzare il loro primo lungometraggio, ideato e promosso da Lo Schermo dell’arte Film Festival e da HOME, diretto da Leonardo Bigazzi e Sarah Perks e sostenuto da Creative Europe/MEDIA.

www.schermodellarte.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.