Louis Vuitton restaura i modellini dei palazzi di Venezia. In mostra al Museo Correr

La celebre maison francese rinnova la sua partnership con la Fondazione Musei Civici di Venezia, restaurando e mettendo in mostra una serie di modellini architettonici lignei settecenteschi

Villa Pisani corpo principale
Villa Pisani corpo principale

Presente in Laguna con il raffinato Espace Louis Vuitton, la casa di moda d’oltralpe conferma il suo rapporto di collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia, che ogni anno si concretizza nel restauro di opere afferenti a tutte le collezioni dei musei targati MUVE.
In occasione della mostra allestita nello spazio espositivo a due passi da Piazza San Marco – Fondation Louis Vuitton Building in Paris by Frank Gehry. Con l’intervento di Daniel Buren –, Louis Vuitton ha riportato a nuova vita alcuni modellini lignei del Settecento, che includono il progetto di un grande palazzo veneziano e quello dell’iconico Palazzo Venier dei Leoni, appartenenti alla collezione del Museo Correr, cui si aggiunge una serie di modellini legati a Villa Pisani a Stra, conservata a Palazzo Fortuny. Per celebrare gli esiti di questo prezioso intervento, i modellini – antesignani di maquette e plastici – sono oggetto della mostra allestita fino al 14 novembre nella Sala della Quattro Porte del Museo Correr, fatta eccezione per l’imponente modello della Villa che, a causa delle sue dimensioni, resterà a Palazzo Fortuny, visibile fino al 6 novembre.

MODELLI STORICI
Le opere restaurate sono l’emblema di una pratica abituale fra il Rinascimento e l’Ottocento: l’uso, all’interno di un cantiere, del dettagliato modello in scala, interamente smontabile in ogni sua parte, come supporto essenziale durante la costruzione di edifici che necessitavano di un lavoro lungo e complesso. Il modello per il grande palazzo sul Canal Grande – mai realizzato – presenta un’ampiezza non comune e ben nove assi verticali, mentre quello relativo a Palazzo Venier dei Leoni richiama allo sguardo il celebre edificio ospite della Collezione Peggy Guggenheim, tuttora lambito dalle acque, la cui costruzione fu notoriamente interrotta una volta concluso il pian terreno ammezzato, per la sola parte frontale. Il modello della “dogale” Villa Pisani, infine, racchiude una magnificenza scenografica cui, in fase costruttiva, fu preferita una linea più sobria, esclusi il Belvedere, l’Esedra e la Torre, per i quali furono rispettati i progetti originari. La rassegna si inscrive nel solco della mostra ospite dell’Espace, prorogata fino al 26 febbraio 2017, una raccolta dei modellini in scala che testimoniano lo sviluppo progettuale dell’edificio parigino della Fondazione Louis Vuitton.

 – Arianna Testino

14 – 31 ottobre 2016
Modellini architettonici lignei settecenteschi
Museo Correr – Sala delle Quattro Porte
Venezia, Piazza San Marco 52
http://correr.visitmuve.it

Fino al 6 novembre
Palazzo Fortuny
Venezia, Campo S. Beneto 3780
fortuny.visitmuve.it
louisvuitton.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Arianna Testino
Arianna Testino è nata nel 1983. Ha studiato storia dell’arte medievale-moderna a Bologna e si è specializzata nelle arti contemporanee a Venezia. Appassionata di scrittura e curatela, è interessata all'approfondimento e all'ideazione di attività artistiche a carattere pubblico e sociale.