Charlie Hebdo in Italia dopo il caso Amatrice. Ospite a Cosenza del Festival del Fumetto che festeggia Nathan Never e Gilbert Shelton

Il magazine satirico francese manda i suoi Coco, Walter Foolz e Marika Bret in Calabria per tenere un workshop gratuito durante la rassegna che incorona il fanta-poliziotto creato da Medda, Serra e Vigna. Che compie 25 anni.

La seconda vignetta di Charlie Hebdo sul terremoto in Italia
La seconda vignetta di Charlie Hebdo sul terremoto in Italia

Inutile girarci attorno: l’attesa è tutta per Coco, Walter Foolz e Marika Bret, rispettivamente matite e redattrice del pirotecnico e incorreggibile Charlie Hebdo, che dopo la querelle scoppiata sulle famigerate vignette che sbertucciavano i terremotati di Amatrice calano in Italia. Non per fare ammenda né per affrontare i residenti delle zone colpite dal sisma (o meglio: non ufficialmente, ciò che faranno nel tempo libero è affar loro), ma per tenere un workshop gratuito a conclusione de Le Strade del Paesaggio, decima edizione del Festival e Fiera del Fumetto in scena a Cosenza da oggi – 23 settembre – fino al prossimo 9 ottobre. Inevitabile pensare che l’occasione non debba e non possa offrire spazio per un confronto, un dialogo, una riflessione condivisa su uno tra i casi mediatici che più ha urtato l’opinione pubblica italiana negli ultimi mesi.

NON SOLO CHARLIE
Sbagliato per ridurre tutto al mero dato di cronaca: Le Strade del Paesaggio merita la massima considerazione a prescindere dall’episodica partecipazione di Charlie. Perché sa accendere l’intero centro storico di una città fascinosa e ingiustamente ancora poco nota al turismo culturale, portando incontri, mostre ed eventi nello splendido Teatro Rendano, nel Museo delle Arti e dei Mestieri, nella Villa Vecchia e soprattutto nel Polo Museale di Santa Chiara, antico convento trasformato in centro culturale e sede di quel Museo del Fumetto che rappresenta un’eccellenza a livello nazionale. Talmente ricco il programma delle iniziative che risulta impossibile comprimerlo, difficilissimo scegliere cosa segnalare: noi abbiamo appuntato in agenda due momenti, ma va da sé che tutto il cartellone viaggia sull’alta qualità.

GILBERT SHELTON E NATHAN NEVER
Parte col botto il festival, ospitando nel suo primo fine settimana (fino al 25 settembre) il grande Gilbert Shelton, autore icona del fumetto underground americano, che taglierà il nastro della mostra che presenta cinquanta tavole originali del suo fortunatissimo The Fabulous Furry Freak Brothers, striscia umoristica ideata in piena Summer of Love. Irrequieto, irrefrenabile, irresistibile Shelton, renitente alla leva per scansare il Vietnam, amico di Janis Joplin, spirito critico delle contraddizioni di un American Dream che ha sempre scelto di sbugiardare con l’arma dell’ironia e dell’umorismo, diventando a pieno titolo un eroe della controcultura.
Eroico è anche un altro grande protagonista della rassegna cosentina: Nathan Never, detective che da venticinque anni esatti si muove sugli albi editi dalla Bonelli immerso in un ucronico futuro imbevuto di riferimenti cinematografici (da Blade Runner a Terminator). Per festeggiare il primo quarto di secolo della creatura ideata dalla “banda dei sardi” composta da Michele Medda, Antonio Serra e Bepi Vigna, una accurata retrospettiva di tavole originali.

23 settembre – 9 ottobre 2016
Le Strade del Paesaggio – X edizione
Festival e Fiera del Fumetto
Cosenza
www.lestradedelpaesaggio.com

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.