Immagini in anteprima della collezione d’arte dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Da Giotto a Beato Angelico, da Filippino Lippi a Rinaldo da Siena, da Giovanni Fattori ad Andrea della Robbia, 900 opere visibili gratuitamente per oltre tre mesi

In collezione, Ente Cassa di Risparmio di Firenze
In collezione, Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Sarà possibile muoversi tra gli ambienti di lavoro della sede istituzionale dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze – al civico 6 di via Bufalini, a due passi dalla Cattedrale di Santa Maria del Fiore – grazie all’iniziativa In collezione. Un percorso d’arte dal XII al XX secolo, che per la prima volta rende fruibile alla cittadinanza e ai turisti una selezione della raccolta dell’istituzione bancaria. Del corpus complessivo – circa 900 opere, tra dipinti e sculture, raccolte nel corso del Novecento, con un valore patrimoniale che sfiora i 36 milioni di euro – la Commissione Tecnica Arte, Editoria, Eventi culturali dell’Ente, diretta da Carlo Sisi, nel corso di un triennio ha individuato gli esemplari di maggiore pregio. Fino al 15 gennaio prossimo, chiunque lo desideri avrà l’opportunità di conoscere questa selezione, esposta secondo un criterio tematico all’interno di un percorso distribuito su più livelli dello stabile. Da Giotto a Beato Angelico; da Filippino Lippi a Rinaldo da Siena; da Giovanni Fattori ad Andrea della Robbia, In collezione intende manifestare lo spirito di apertura e di servizio dell’Ente Cassa verso la città di Firenze. L’allestimento, curato da Carlo Sisi e progettato dall’architetto Renzo Funaro, si avvale di dispositivi allestitivi realizzati, tra gli altri, da Goppion S.p. A. e si qualifica come un “intervento ibrido”, attraverso una formula definita “intermedia”: “non prefigura un museo, ma un ambiente diffuso di eccellenze artistiche non separato, ma integrato nella vita quotidiana di coloro che lavorano nella sede della Fondazione”, come ha sottolineato lo stesso curatore.

In collezione, Ente Cassa di Risparmio di Firenze
In collezione, Ente Cassa di Risparmio di Firenze

VISITE GUIDATE GRATUITE, MULTIMEDIALITA’ E LANCIO SOCIAL
Preceduta da interventi di restauro e conservazione, In collezione inaugura in concomitanza con la manifestazione nazionale Invito a Palazzo. Dal primo ottobre la raccolta sarà visitabile gratuitamente, previa prenotazione, tramite visite guidate a numero chiuso. Il percorso espositivo prende avvio dal “viaggio immersivo” della sala multimediale al livello terra. Nel buio totale, sette schermi a sviluppo verticale definiscono una semicirconferenza che accoglie i visitatori combinando stimoli visivi e sonori. Durante la proiezione, alcune delle opere esposte si animano, mentre un assolo di violino accompagna la dissolvenza da un dipinto all’altro, come nel caso di alcuni pezzi della serie delle “Vedute di Firenze antica”, realizzata da Fabio Borbottoni, risalente alla seconda metà dell’Ottocento e allestita in una sala autonoma. Il progetto, inoltre, favorisce la conoscenza diretta dell’edificio dell’Ente Cassa, il cui ampiamento porta la firma di Giovanni Michelucci. Il corpo di fabbrica, inaugurato nel 1957, è uno dei tesori meno visibili dell’architettura fiorentina del Novecento, con superfici in cemento a vista, combinate a finiture in marmo bianco, ottone, legno e contraddistinto da ampie vetrate che si aprono sul giardino interno. Completa l’iniziativa, il debutto del programma strategico di azioni con cui l’istituzione mira ad integrare la comunicazione istituzionale con interventi destinati ad un pubblico giovane. Attraverso l’hashtag #incollezione e alla presenza dell’Ente su tutti i principali canali social, si potrà condividere la propria esperienza di visita e, soprattutto, sarà possibile accedere al sistema di prenotazione web e ottenere informazioni aggiuntive sulle opere esposte e sull’intera raccolta. Noi eravamo alla preview, ecco la nostra fotogallery…

Valentina Silvestrini

Dal 1 ottobre 2016 al 15 gennaio 2017
Ente Cassa di Risparmio di Firenze
Via Bufalini, 6 – Firenze
http://www.entecarifirenze.it/incollezione/
https://www.facebook.com/entecarifirenze/

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Dal 2016 coordina la sezione architettura di Artribune, piattaforma per la quale scrive da giugno 2012, occupandosi anche della scena culturale fiorentina. Ha studiato architettura all’Università La Sapienza di Roma, città in cui ha conseguito l'abilitazione professionale. Ha intrapreso il percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi presso studi di architettura e all’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero fino al 2011. Successivamente ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia" della Scuola Normale Superiore di Pisa e ha curato gli eventi e la comunicazione della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura, a Perugia. I suoi articoli sono stati pubblicati anche su Abitare, abitare.it, domusweb.it, Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa, Cosebelle Magazine e Sky Arte. Oltre all'architettura, ama i viaggi e ha una predilezione per l'Asia e il Medio Oriente.