Sky Arte Updates: Rotte Indipendenti, un viaggio a tappe nella musica indipendente italiana

Una nuova serie racconta la scena musicale indipendente italiana. Quattro città, quattro differenti storie e protagonisti. Si inizia mercoledì con Bologna, luogo simbolo della sperimentazione creativa nel Belpaese

Rotte Indipendenti - Sky Arte
Rotte Indipendenti - Sky Arte

La scena musicale indipendente italiana è una realtà ormai consolidata da più di trent’anni, eppure i focus sull’argomento restano esigui. Rotte Indipendenti, la serie inedita in onda su Sky Arte HD a partire da mercoledì 15 giugno, racconterà in quattro episodi una storia affascinante, ambientata in altrettante città italiane: Bologna, Milano, Roma e Torino. Nato per celebrare i vent’anni del MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti, il format Rotte indipendenti descrive, attraverso interviste, materiali d’archivio, riprese dal vivo e in studio, le realtà più importanti del settore e la loro portata rivoluzionaria. Grazie a un fil rouge narrativo che unisce le quattro città protagoniste, la serie mette in luce il deciso legame fra le etichette, i gruppi e il loro contesto geografico di provenienza. Il viaggio prenderà il via da Bologna, emblema della sperimentazione creativa e solido punto di riferimento per la musica indipendente. Una panoramica cronologica rievocherà le pietre miliari della scena bolognese: dagli Skiantos ai Gaznevada, sul finire degli Anni Settanta, dai Nabat all’Isola nel Kantiere, sullo sfondo degli Anni Ottanta, dai Disciplinatha ai Massimo Volume fino agli attualissimi Lo Stato Sociale, tutte le voci “fuori dal coro” che hanno reso Bologna un pilastro del genere indipendente.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
http://arte.sky.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.