Torna lo Spring Attitude Festival. A Roma un maggio elettronico. Dagli Air a Otolab, ecco chi ci sarà in line up

L’estate arriva piano, e Roma la saluta ballando. Tradizione ormai della primavera inoltrata, poco prima dei tramonti sulla spiaggia, torna il 19, 20 e 21 Maggio lo Spring Attitude Festival, col suo seguito scalpitante di DJ, musicisti e performer mondiali e con la grafica sempre geniale, elegante e sorprendente firmata Alessandro Gianvenuti. Main guest della […]


L’estate arriva piano, e Roma la saluta ballando. Tradizione ormai della primavera inoltrata, poco prima dei tramonti sulla spiaggia, torna il 19, 20 e 21 Maggio lo Spring Attitude Festival, col suo seguito scalpitante di DJ, musicisti e performer mondiali e con la grafica sempre geniale, elegante e sorprendente firmata Alessandro Gianvenuti. Main guest della line up della settima edizione gli Air, affiancati da Gold Panda, Pantha Du Prince, Matthew Herbert, Clap! Clap!, Cosmo, Iosonouncane, Lust For Youth e altri nomi autorevoli, per una programmazione attenta all’elettronica ma sempre con un occhio verso le sperimentazioni pop rock contemporanee e internazionali.
La grande festa prenderà vita negli spazi del Maxxi, illuminato dal video mapping site specific Alterva VSS, e negli spazi dell’Ex Caserma Guido Reni e Spazio Novecento, invadendo di avanguardie musei, club e spazi riqualificati, per tre giorni di contaminazione culturale. Nella programmazione infatti compare anche una sezione di Art and new media curata da Caterina Tomeo con gli artisti John Duncan, Davic Nod, Giorgio Gigli feat Lord Z, Rafael Anton Irisarri e Alex Cremonesi, autori di performance audiovisive, live act, ambienti interattivi, esperienze percettive di suoni, visioni e spazi. Completano la programmazione tre workshop educativi, in collaborazione con RUFA – Rome University of Fine Arts, tenuti dagli artisti John Duncan, Francesco Giannico e Otolab, alla ricerca della costruzione di paesaggi sonori della città.

Elena Gasparri

www.springattitude.it/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Elena Gasparri
D’origine friulana, Elena Gasparri studia storia dell’arte contemporanea nella Capitale. In qualità di guida museale e accompagnatrice si è occupata del progetto di didattica museale presso il Centro Diurno Psichiatrico Roma E. In ambito giornalistico inizia dalla critica cinematografica e musicale per alcune testate italiane di nicchia e la rivista canadese Città Magazine, per poi interessarsi analogamente al mondo dell’arte contemporanea: nella molteplicità delle sue declinazioni, predilige un orientamento sperimentale, crossmediale e di contaminazione con ulteriori linguaggi artistici. Parallelamente porta avanti i propri progetti nell’ambito della narrativa e della poesia.