Il mondo cambia direzione. Nuove nomine al Moderna Museet di Malmö, al British Museum e ad Art Dubai. Tutti i nomi di un giro di poltrone internazionale

Giri di poltrone nel mondo e molte nuove nomine all’orizzonte. In questi giorni sono stati molti, infatti, i cambiamenti di direzione che hanno scosso il mondo dell’arte internazionale. Si parte con il Moderna Museet di Malmö che ha annunciato che Iris Müller-Westermann sarà il nuovo direttore a partire da gennaio 2017, succedendo a John Peter […]

Giri di poltrone nel mondo e molte nuove nomine all’orizzonte. In questi giorni sono stati molti, infatti, i cambiamenti di direzione che hanno scosso il mondo dell’arte internazionale. Si parte con il Moderna Museet di Malmö che ha annunciato che Iris Müller-Westermann sarà il nuovo direttore a partire da gennaio 2017, succedendo a John Peter Nilsson, che comunque rimarrà in qualità di curatore nella sede di Stoccolma, guidata da Daniel Birnbaum.
La Müller-Westermann è attualmente senior curator a Stoccolma, dove lavora dal 1997, occupandosi di mostre come la personale di Louise Bourgeois o Munch by Himself, mentre in precedenza ha lavorato allo Stenersen Museum di Oslo. Dall’estremo nord a sud, anche a Dubai si sceglie una nuova direzione. È Myrna Ayad, critico d’arte e consulente classe 1977, infatti la nuova direttrice della fiera Art Dubai.

DA DUBAI ALL’INGHILTERRA
Una nomina a strettissima decorrenza, che vedrà la Ayad già a partire dei prossimi giorni alla guida del team al lavoro alla undicesima edizione, mentre Antonia Carver, che l’ha preceduta andrà a dirigere la fondazione Art Jameel, pur rimanendo nel board della manifestazione.
In Germania infine, Marion Ackermann sarà direttrice della Dresden State Collections a partire dal 1 novembre 2016 lasciando il suo incarico alla collezione d’arte della regione North Rhine-Westphalia, rimpiazzando Hartwig Fischer, volato in Inghilterra dove dirigerà il British Museum. Fischer è uno storico dell’arte tedesco. Oltre alla collezione di Dresda è stato alle redini del Folkwang Museum di Essen ed ha cominciato la sua carriera al Kunstmuseum di Basel dove ha lavorato per circa cinque anni.

Santa Nastro

www.modernamuseet.se

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.