Sky Arte Updates: tutti i segreti della Monna Lisa. A cominciare dal furto al Louvre, investigato da Carlo Lucarelli

Ogni giorno, nascosta dietro uno spesso vetro protettivo, si lascia guardare da milioni di visitatori giunti da ogni angolo del mondo per ammirarla. Forte del suo successo planetario, ricambia lo sguardo di ognuno di loro, celando dietro al suo ineffabile sorriso una miniera di enigmi ancora irrisolti. Parliamo della Monna Lisa, l’enigmatica figura ritratta da […]

Ogni giorno, nascosta dietro uno spesso vetro protettivo, si lascia guardare da milioni di visitatori giunti da ogni angolo del mondo per ammirarla. Forte del suo successo planetario, ricambia lo sguardo di ognuno di loro, celando dietro al suo ineffabile sorriso una miniera di enigmi ancora irrisolti. Parliamo della Monna Lisa, l’enigmatica figura ritratta da Leonardo da Vinci nel celebre dipinto conservato al Louvre, protagonista della Notte Gioconda che, sabato 16 gennaio, animerà la programmazione di Sky Arte HD.
Nell’episodio di Muse Inquietanti dedicato al furto della Gioconda, Carlo Lucarelli tornerà indietro nel tempo fino al 21 agosto 1911, quando dalle sale parigine del Louvre scomparve il capolavoro leonardesco per eccellenza. Ben presto le indagini condussero a Vincenzo Peruggia, un insospettabile imbianchino assunto dal prestigioso museo. Convinto che il famoso dipinto leonardesco fosse stato saccheggiato da Napoleone, il ladro-imbianchino decise di restituirlo al suo paese d’appartenenza, l’Italia.
Ma chi era veramente Monna Lisa? Fin dal Rinascimento, questo interrogativo non smette di tormentare critici e storici dell’arte. La tradizione vuole che la Gioconda debba il suo nome – riportato per la prima volta dal Vasari – al marito Francesco del Giocondo, ricco mercante fiorentino. Ma lo speciale Il segreto di Monna Lisa ipotizza ben altra identità per la misteriosa donna raffigurata da Leonardo…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.