Per Forbes l’Italia creativa ha 4 influencer: dall’artista Guglielmo Castelli alla fashion blogger Chiara Ferragni, ecco i nomi scovati tra i 30 under 30 Europe

È uscita su Forbes la lista dei 300 giovani più influenti e intraprendenti in 10 settori che vanno dalla fantascienza alla scienza reale. Ma la novità sta nel fatto che il progetto riguarda per la prima volta solo L’Europa, e nella classifica dei 30 under 30 della sezione che ci interessa – le arti (un […]

Chiara Ferragni
Chiara Ferragni

È uscita su Forbes la lista dei 300 giovani più influenti e intraprendenti in 10 settori che vanno dalla fantascienza alla scienza reale. Ma la novità sta nel fatto che il progetto riguarda per la prima volta solo L’Europa, e nella classifica dei 30 under 30 della sezione che ci interessa – le arti (un concetto molto ampio che comprende anche la cucina e quindi le star del momento, gli chef) figurano quattro italiani: il torinese Guglielmo Castelli, artista visivo e illustratore di moda per Vogue Italia; Delfina Delettrez, designer di gioielli e quarta generazione della famiglia Fendi; Chiara Ferragni, fashion blogger di The Blonde Salad con 5 milioni di followers su instagram e un fatturato di 9,5 milioni di dollari; Matteo Meraldi e Simone Colombo, designer di prodotto e co-fondatori di Formaliz3d per la produzione in serie limitate di lampade, oggetti d’arredo e accessori per il settore moda, avvalendosi di processi produttivi virtuosi come la stampa 3d. Per stilare questo elenco, Forbes ha assoldato più di una dozzina di giornalisti internazionali per scremare migliaia di candidati, ulteriormente selezionati dai redattori della rivista statunitense che, alla fine si è affidata a 30 giudici esperti, tra cui Sir Ronald Cohen, Eileen Burbridge, Paddy Cosgrave, Kelly Osborne e Dame Kelly Holmes.

Claudia Giraud

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).