Venezia Updates: a Mestre parte il progetto M9? Dopo tanti annunci, sembra che ormai si sia pronti al via: gli aggiornamenti dalla mostra inaugurata alla Fondazione di Venezia

La trasformazione della terraferma veneziana è iniziata. Dopo tanti annunci, sembra ormai che si sia pronti a dare il via ai lavori di costruzione di M9, il Museo del Novecento che sorgerà nel cuore di Mestre attorno al 2016. La mostra M9/Transforming the City, che aprirà al pubblico il 7 giugno, è un articolato colpo […]

La trasformazione della terraferma veneziana è iniziata. Dopo tanti annunci, sembra ormai che si sia pronti a dare il via ai lavori di costruzione di M9, il Museo del Novecento che sorgerà nel cuore di Mestre attorno al 2016. La mostra M9/Transforming the City, che aprirà al pubblico il 7 giugno, è un articolato colpo d’occhio sulla storia di un progetto nato con fatica ma oggi finalmente avviato. Ospitata dalla sede veneziana della Fondazione di Venezia, ente ideatore, promotore e finanziatore di questo nuovo museo e centro culturale, l’esposizione raccoglie un excursus sulla nascita e l’evoluzione di M9 e un focus sulle peculiarità dell’idea che si è aggiudicata la realizzazione del Museo del Novecento, quella dello studio berlinese Sauerbruch Hutton. Destinato a testimoniare un “attraversamento” del secolo scorso, senza seguire le tradizionali logiche museali basate sull’esposizione di oggetti, il nuovo polo mestrino sarà un costante work in progress che, nel tempo, si arricchirà di contenuti a partire da otto nuclei tematici tra storia, economia e società, indagati non solo a livello nazionale.
M9, però, non sarà solo un museo, ma il cuore di un “centro aperto” che comprenderà anche un’area dedicata ad attività commerciali e di svago, nel rispetto del tessuto urbano circostante e con l’ambizione di poterlo valorizzare, divenendone parte integrante. Rilancio del contesto esistente, partecipazione, eco/auto sostenibilità sono le idee che animano il progetto M9 e che potrebbero riportare Mestre, città dal carattere troppo spesso sottovalutato, al centro di un dialogo vivo con i suoi abitanti e con un “pubblico” ben più ampio. Al momento, le mattonelle colorate che rivestiranno il Museo sono un buon segnale di vitalità. Per tutto il resto, rimaniamo in attesa.

– Arianna Testino

M9/Transforming the city
Fino al 28 settembre 2014
Fondazione di Venezia – Dorsoduro 3488/U, Venezia
www.fondazionedivenezia.org
www.m9museum.it

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Arianna Testino
Nata a Genova nel 1983, Arianna Testino si è formata tra Bologna e Venezia, laureandosi al DAMS in Storia dell’arte medievale-moderna e specializzandosi allo IUAV in Progettazione e produzione delle arti visive. Dal 2015 lavora nella redazione di Artribune. Attualmente dirige l’inserto cartaceo Grandi Mostre ed è content manager per il sito di Sky Arte, curato da Artribune. Nel 2012 ha pubblicato il saggio "Michelangelo Pistoletto. L'unione di vita, parole e opera" e nel 2016 "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (con Marco Enrico Giacomelli).