Michelangelo a Bassano del Grappa, celebrato dal Museo Civico. Un corpus di disegni arriva da Firenze, per scoprire l’eccellenza dell’occhio e del tratto

Nell’anno in cui si celebrano i 450 anni dalla scomparsa di Michelangelo Buonarroti, il genio del rinascimento fiorentino arriva a Bassano del Grappa con alcune opere grafiche di immenso valore: tra queste il Volto virile per la Cappella Sistina, il Sacrificio di Isacco, l’inquieta e sensuale Cleopatra. La mostra “Michelangelo, capolavori grafici”, organizzata dall’Associazione Culturale […]

Michelangelo, Cleopatra, 1535

Nell’anno in cui si celebrano i 450 anni dalla scomparsa di Michelangelo Buonarroti, il genio del rinascimento fiorentino arriva a Bassano del Grappa con alcune opere grafiche di immenso valore: tra queste il Volto virile per la Cappella Sistina, il Sacrificio di Isacco, l’inquieta e sensuale Cleopatra.
La mostra “Michelangelo, capolavori grafici”, organizzata dall’Associazione Culturale MetaMorfosi, rende omaggio così alle collezioni del Museo Civico di Bassano, dopo un accurato lavoro di restyling e ammodernamento che ha interessato la raccolta di Jacopo Dal Ponte, detto Jacopo Bassano, coevo di Michelangelo, e quella, sterminata, dei disegni di Antonio Canova.
Al museo arrivano così diciotto preziose opere su carta di Michelangelo, parte della collezione grafica di proprietà della Fondazione Casa Buonarroti di Firenze, costituita da 250 fogli di grandissimo pregio. Un’occasione importante, che rivela bellezza, tormento ed esattezza di un costante lavoro di impeto e di studio, gestito nell’immediatezza del tratto sulla carta: schizzi, bozzetti, cartoni, identificati con la genesi dell’opera e dunque di imprescindibile valore scientifico e creativo.
Ecco qualche scatto dalla serata dell’opening, tenutosi lo scorso 25 aprile, per farsi un’idea delle opere e del percorso. La mostra resta aperta fino al prossimo 31 agosto.

Museo Civico di Bassano del Grappa
piazza Garibaldi, 34
Info: tel. 0424 51990
[email protected]

Iscriviti a Incanti. Il settimanale di Artribune sul mercato dell'arte

 
 
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d’arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Palermo e di Roma (dove è stata anche responsabile dell’ufficio comunicazione). Collaboratrice da vent’anni anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo, fino al 2010, come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la testata culturale Artribune, dove ancora oggi lavora come editorialista, collaborando col team di direzione e operando come curatrice e project manager nel nuovo comparto aziendale Artribune Produzioni. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica, politica, costume, comunicazione, attualità e linguaggi creativi contemporanei. Presso Riso Museo d’Arte contemporanea della Sicilia è stata curatrice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti, prevalentemente presso spazi pubblici italiani, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. È stata membro di commissioni e giurie per premi/residenze d’ambito nazionale, riservati ad artisti. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell’Assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.