In Cina è l’Anno del Cavallo, e l’omaggio lo facciamo con opere d’arte di ispirazione equina. Le segnalazioni ci arrivano direttamente dai lettori…

Informazione 3.0 è troppo banale? Almeno consentiteci informazione 2.0 aumentata, che fa tanto glam. Di che parliamo? Di una nuova modalità di tribnews che debutta – poi vedremo se avrà un seguito! – con questa che state leggendo: la news scritta dai lettori. Che si mixa pure con Facebook, che non guasta. Come nasce la […]

Andrea Galvani

Informazione 3.0 è troppo banale? Almeno consentiteci informazione 2.0 aumentata, che fa tanto glam. Di che parliamo? Di una nuova modalità di tribnews che debutta – poi vedremo se avrà un seguito! – con questa che state leggendo: la news scritta dai lettori. Che si mixa pure con Facebook, che non guasta. Come nasce la cosa? Da un post che abbiamo pubblicato oggi sul profilo di Artribune, che recitava: “Capodanno Cinese in corso. Inizia l’anno del cavallo. Quale artista contemporaneo vi viene in mente – oltre a Maurizio Cattelan, in foto – se pensate ad opere con equini protagonisti?”. E le risposte sono arrivate numerosissime, tanto che dopo un po’ di risposte abbiamo lanciato la sfida: inviateci le immagini equine, e le pubblicheremo in una news. Ed eccoci qui a mantenere la promessa. Le segnalazioni sono state di ogni tipo, dalle più gettonate – Jannis Kounellis, Franz Marc, Mimmo Paladino, Leonardo da Vinci, Marino Marini, Giovanni Fattori, Paolo Uccello -, ad alcune più “di nicchia”, come le immagini di Elmgreen & Dragset, Urs Fischer, Yayoi Kusama, Heather Jansch, Andrea Galvani. Fino ad un raffinatissimo Maestro del Trionfo della Morte: non potevamo metterle tutte, ma una bella selezione la trovate nella gallery…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.