Premio Celeste 2013, ultima chiamata. 20mila euro di montepremi nell’edizione del decennale, curata da Andrea Bruciati: mostra finale al PAN di Napoli

Ultima settimana per potersi iscrivere al Premio Celeste, ricco quest’anno di novità. Innanzitutto, l’edizione del decimo anniversario sarà curata da Andrea Bruciati, tra i curatori italiani più impegnati sulla ricerca di artisti emergenti. Poi, i 40 finalisti esporranno le loro opere al Pan di Napoli in una grande mostra prevista dal 5 ottobre al 13 […]

Andrea Bruciati ad ArtVerona

Ultima settimana per potersi iscrivere al Premio Celeste, ricco quest’anno di novità. Innanzitutto, l’edizione del decimo anniversario sarà curata da Andrea Bruciati, tra i curatori italiani più impegnati sulla ricerca di artisti emergenti. Poi, i 40 finalisti esporranno le loro opere al Pan di Napoli in una grande mostra prevista dal 5 ottobre al 13 ottobre 2013, nel corso della quale saranno loro stessi a votare i vincitori di ogni categoria: Pittura & Grafica (premio 4mila euro); Fotografia & Grafica Digitale (4mila euro); Video & Animazione (4mila euro); Installazione, Scultura & Performance (4mila euro). In aggiunta, ci saranno anche il Premio del Curatore (€ 3.500) e il Premio del Pubblico (€ 500), per un montepremi totale di 20mila euro.
Una combinazione di giuria popolare e professionale, che mira a premiare non solo il valore dell’opera in sé, ma anche la capacità di fare networking e l’impatto sul pubblico. Ma chi sceglie i 40 artisti finalisti? Un comitato di selezione, composto da 13 curatori italiani: Alessandro Castiglioni, Simone Ciglia, Eva Comuzzi, Alice Ginaldi, Denis Isaia, Barbara Martusciello, Antonello Tolve, Alessandra Troncone, Francesco Urbano, Francesco Ragazzi, Marco Tagliafierro, Marianna Vecellio, Alice Zannoni. In che modo? Ogni curatore indicherà online le sue preferenze fra le 120 opere selezionate da Andrea Bruciati, tra tutte quelle candidate. Chi riceverà il maggior numero di preferenze avrà diritto a passare in finale. Questo per proseguire nell’ottica di trasparenza che ha contraddistinto le dieci edizioni del Premio Celeste, aperto a tutti gli artisti che lavorano in Italia, senza limiti di età, sesso o professione, e che trae la sua forza dal web.
Tra i benefits, infatti, oltre alla possibilità per tutti i partecipanti di essere scelti per una residenza d’artista gratuita presso Ondarte Residency, Cancun, Messico, c’è anche quella di essere selezionati per le mostre nelle gallerie del circuito LightRoom 2013/14 (quest’anno ad aderire sono le gallerie Emmeotto di Roma, Magma Museo Civico di Roccamonfina, Galleria Marconi di Cupra Marittima, Spazio San Giorgio di Bologna e Wannabee Gallery di Milano): un’opportunità in più di visibilità per gli artisti più significativi che si muovono sul network. Dunque, per aderire online, c’è tempo fino al 30 giugno…

– Claudia Giraud

www.premioceleste.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).