Rivoluzione ArtVerona. Confermato Andrea Bruciati come superconsulente, adesso arrivano nuovo logo e immagine: eccole in anteprima

Confermata la novità più rilevante sul piano organizzativo, ovvero l’arrivo di Andrea Bruciati come consulente artistico della manifestazione a fianco del direttore Massimo Simonetti – anticipato da Artribune fin da gennaio -, la new wave con la quale ArtVerona affronta il 2013 passa anche dal look. La fiera scaligera si presenterà infatti in ottobre al […]

L'immagine di ArtVerona 2013

Confermata la novità più rilevante sul piano organizzativo, ovvero l’arrivo di Andrea Bruciati come consulente artistico della manifestazione a fianco del direttore Massimo Simonetti – anticipato da Artribune fin da gennaio -, la new wave con la quale ArtVerona affronta il 2013 passa anche dal look. La fiera scaligera si presenterà infatti in ottobre al via della sua nona edizione con un logo ridisegnato e con una nuova immagine di campagna – dove campeggia l’opera di Michele Spanghero Premio Icona 2012 -, che siamo in grado di presentarvi in anteprima.
Nel segno di una rivoluzione di contenuti ancora in fieri – dichiara Bruciati – era importante esternare il cambiamento anche attraverso una grafica più attuale e puntuale. Un orientamento, quello intrapreso da ArtVerona, che ben risponde alle logiche di innovazione, progettualità e ricerca che hanno contraddistinto alcune iniziative di successo degli ultimi anni. Sono convinto che lo sviluppo di una fiera debba partire da un’identità specifica che ne definisca programmi e obiettivi: una fiera con un progetto fortemente connotato, che sappia investire sulle potenzialità uniche del suo contesto, può rendersi riconoscibile e forte rispetto alle tante nel panorama internazionale”.

www.artverona.it

ArtVerona

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.