Lo Strillone: su Quotidiano Nazionale gli Stati Uniti sul sentiero di guerra per l’asta francese che mette all’incanto il patrimonio della tribù Hopi. E poi Luc Merenda e l’arte orientale, Ravenna Capitale della Cultura 2019, Jeff Wall secondo Celant…

Nemmeno Obama può nulla: governo americano inerme di fronte all’asta parigina che presto metterà all’incanto un ricco patrimonio di oggetti rituali Hopi; Quotidiano Nazionale spiega come il legislatore a stelle e strisce non si sia dotato di strumenti efficaci per il recupero di manufatti trafugati all’estero. Su La Repubblica un (auto)ritratto di Salai, allievo di […]

Quotidiani
Quotidiani

Nemmeno Obama può nulla: governo americano inerme di fronte all’asta parigina che presto metterà all’incanto un ricco patrimonio di oggetti rituali Hopi; Quotidiano Nazionale spiega come il legislatore a stelle e strisce non si sia dotato di strumenti efficaci per il recupero di manufatti trafugati all’estero. Su La Repubblica un (auto)ritratto di Salai, allievo di Leonardo, donato alla Pinacoteca Ambrosiana; a Milano anche La Stampa per la mostra fotografica di Ramak Fazel.

O i giornali si sono messi tutti d’accordo oppure l’Emilia-Romagna è davvero il centro del mondo: Il Fatto Quotidiano a Ferrara per la mostra che celebra Michelangelo Antonioni, L’Unità a Bologna per Nino Migliori a Palazzo Fava. E poi Ravenna Capitale Europea della Cultura 2019 su Libero, con anticipazione sugli eventi che tra dieci giorni accompagneranno la candidatura; Avvenire nel piacentino alla scoperta della Val Tidone: nel monastero di Bobbio, scrigno per manoscritti e vestigia altomedievali.

Sette racconta la Firenze del Rinascimento a Palazzo Strozzi; Germano Celant, per L’Espresso, Jeff Wall al PAC. Panorama incontra il mitico Luc Merenda: da attore feticcio dei poliziotteschi a collezionista d’arte orientale e gallerista.

– Francesco Sala

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.