Lo Strillone: nuove interpretazioni caravaggesche su La Stampa, cercando di capire se san Matteo sia davvero lui. E poi il Bergonzoni artista, un inedito Carmelo Bene, Dalì incanta Parigi…

E se non fosse l’evangelista Matteo la figura che Caravaggio ha dipinto nella sua Vocazione? Tesi ripresa da Marco Vallora su La Stampa. Inchiesta affascinante su Italia Oggi: i dipinti rupestri che ritraggono animali si trovano solo su pareti rocciose che, se percosse, risuonano in un modo particolare. Ergo: gli uomini primitivi si spostavano nelle caverne al buio. […]

Quotidiani
Quotidiani

E se non fosse l’evangelista Matteo la figura che Caravaggio ha dipinto nella sua Vocazione? Tesi ripresa da Marco Vallora su La Stampa. Inchiesta affascinante su Italia Oggi: i dipinti rupestri che ritraggono animali si trovano solo su pareti rocciose che, se percosse, risuonano in un modo particolare. Ergo: gli uomini primitivi si spostavano nelle caverne al buio. E si orientavano a orecchio.

Le installazioni di Tayou al Macro per Renato Barilli su L’Unità; il Bergonzoni artista visuale in mostra a Milano e su Il Fatto Quotidiano. Al Palazzo delle Esposizioni e su Quotidiano Nazionale foto inedite documentano il Carmelo Bene più sperimentale. È  stata con Gropius e Kokoschka: su Libero La mia vita di Alma Mahler, consolabile vedova del compositore in libreria per i tipi di Castelvecchi. L’assegnazione dei premi Terna su Il Giornale.

Celant a Venezia con L’Espresso per la retrospettiva della Guggenheim su Capogrossi; Dalì a Parigi marcia a 7mila visitatori al giorno: un successo a tutta pagina su Panorama. Maestri del contemporaneo a tu per tu con opere del Rinascimento nelle sale di Palazzo Arnone a Cosenza e su Il Venerdì. Quindici pagine di mostre in giro per il mondo, ghiotte segnalazioni per i giorni di festa su Sette.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.