Paris Updates: l’élite giovane delle grandi fiere d’arte. Parte da Fiac il progetto OnFair, targato Maccaferri-Sartogo. Un club esclusivo, per art lover under 35

Galleristi, artisti, collezionisti d’arte o semplici appassionati d’arte, tutti tra i 20 e 35 anni, si danno appuntamento tra le più importanti fiere d’arte internazionali, per scambiare idee, promuovere iniziative e creare rete. L’idea è venuta alle giovani e brillanti Beatrice Maccaferri, Oliva e Alina Sartogo, che insieme hanno organizzato la prima edizione di “Onfair“, […]

Beatrice Maccaferri, Oliva e Alina Sartogo

Galleristi, artisti, collezionisti d’arte o semplici appassionati d’arte, tutti tra i 20 e 35 anni, si danno appuntamento tra le più importanti fiere d’arte internazionali, per scambiare idee, promuovere iniziative e creare rete. L’idea è venuta alle giovani e brillanti Beatrice Maccaferri, Oliva e Alina Sartogo, che insieme hanno organizzato la prima edizione di “Onfair“, per la parigina FIAC. “Frequentando da sempre fiere d’arte ci siamo rese conto di quanti pochi appuntamenti fossero indirizzati ad un pubblico giovane. Da qui l’idea di creare degli eventi esclusivi, che fossero dei momenti di condivisione sociale, ma soprattutto un’occasione per confrontarsi su temi legati all’arte e sulle sue dinamiche. Cercare di capire il mercato e avere la possibilità di incontrare esperti del settore”. Così racconta Beatrice, alla vigilia di Fiac.
Gli eventi comprendono tour alle mostre e ai nuovi spazi d’arte, visite private a eccezionali collezioni, conferenze, momenti di breinstorming, colazioni e pranzi esclusivi. Per la prima edizione il calendario è fittissimo: dopo lo start del 18 ottobre, con un cocktail alla Fondazione Louis Vuitton, si prosegue venerdì con la vista privata al nuovo spazio Thaddeus Ropac e alla collezione Fraincoise e Jean-Philippe Billarant, per poi finire con un cocktail da Sothebys e il Bal Jaune alla Fondazione Ricard. Sabato e domenica visite e brunch alla Galleria Continua e al Grand Belleville Gallery.
Aspettando di fare un bilancio della prima edizione, le tre giovani menti del progetto pensano già ai prossimi appuntamenti: Art Basel Miami Beach 2012 e Art Basel 2013.

– Alessio de’Navasques

www.onfairart.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alessio de'Navasques
Critico e curatore, ha orientato la sua ricerca sulle intersezioni tra moda e arte contemporanea, collaborando con istituzioni locali e straniere, musei e gallerie private. Ha fondato A.I. Artisanal Intelligence - di cui è direttore creativo - concepito come una piattaforma dedicata alle forme innovative di artigianato ed espressione artistica, ai nuovi talenti e alla riflessione e alla riscoperta dell’heritage di realtà storiche italiane. Tra i progetti più recenti: nel 2019, ha curato la mostra personale di di Jeff Bark "Paradise Garage" al Palazzo delle Esposizioni di Roma, la prima esposizione in Italia del fotografo americano e la mostra “Anton Yelchin - Provocative Beauty”, negli spazi rinnovati di Palazzo Brancaccio a Roma. Nel 2020 - 21 ha collaborato alla realizzazione della mostra ROMAISON, dedicata al rapporto tra moda e costume, ospitata negli spazi del Museo dell’Ara Pacis, a Roma e alla realizzazione della performance “Embodying Pasolini” di e con Tilda Swinton e Olivier Saillard. Nel 2021 ha curato la mostra “Il Grande Gioco” dedicata alla riscoperta di Anna Paparatti, artista e figura di raccordo nella Roma degli anni Sessanta e Settanta, tra arte e moda e la mostra “Lazio, Land of Cinema - The Land of Magic Handcraft”, per il Padiglione Italiano di Expo Dubai. Scrive regolarmente per le testate: I-D,Vogue, Dust e Artribune. È docente e visiting lecturer presso: Università La Sapienza, NABA, 24 Ore Business School, Treccani Academy.