A StartMilano risponde StartToscana. Da Santa Croce sull’Arno a Pistoia, a Carignano, tanti gli appuntamenti nel weekend appena passato. Qui tante foto…

Se le attenzioni dell’artworld nello scorso weekend erano tutte per le vie meneghine dell’arte e per la settima edizione di StartMilano, anche la toscana si dava un bel po’ da fare. A partire da sabato 22 settembre, con il finissage di due mostre al Centro Espositivo annesso al Centro Attività Espressive Villa Pacchiani che anima […]

In conversazione al Meriggio

Se le attenzioni dell’artworld nello scorso weekend erano tutte per le vie meneghine dell’arte e per la settima edizione di StartMilano, anche la toscana si dava un bel po’ da fare. A partire da sabato 22 settembre, con il finissage di due mostre al Centro Espositivo annesso al Centro Attività Espressive Villa Pacchiani che anima la vita culturale di Santa Croce sull’Arno. E con la presentazione dei cataloghi di Who’s next, dovrebbe piovere su di voi e non su di me del duo Pantani-Surace, e I due stampi di Fabio Cresci, accompagnati dal testo della curatrice Ilaria Mariotti.
Nello stesso momento alla Galleria Spazio A di Pistoia inaugurava Corpo Naturale, il primo solo show – dopo la doppia personale con l’artista australiana Elizabeth Newman, curata da Chris Sharp del febbraio 2011 – di Esther Kläs, classe 1981, tedesca, residente a New York e reduce dalla personale Better Energy che ha appena chiuso i battenti al MoMa P.S.1 di New York. Molti gli ospiti presenti all’opening, compreso il newyorkese Peter Blum, gallerista dell’artista tedesca, e molti altri volti noti del mondo dell’arte.
Volti incontrati di nuovo ieri pomeriggio – domenica 23 – all’opening di Meriggio (2) a Carignano, generazioni a confronto, all’interno della Villa al Console in provincia di Lucca. La mostra, curata da Ludovico Pratesi, mette a confronto le opere di sei artisti italiani appartenenti a due differenti generazioni: Vittorio Corsini, Jacopo Miliani, Daniela De Lorenzo, Luigi Presicce, Luca Pancrazzi, Eugenia Vanni. Le installazioni degli artisti – tutti operanti in Toscana, con un progetto legato quindi all’idea dell’arte a chilometri zero – si snodano tra il giardino, la limonaia e l’interno della villa, traendo ispirazione da quel particolare momento della giornata, il meriggio. In contemporanea all’evento, nel giardino adiacente la villa si è tenuta una conversazione, moderata da Ludovico Pratesi, tra il filosofo Stefano Velotti e l’artista Alfredo Pirri.

– Valentina Grandini

www.uscitalucca.it
www.spazioa.it
villapacchiani.wordpress.com


Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Grandini
Profilo: Valentina Grandini (Pietrasanta, 1978) è storica dell’arte, curatrice indipendente, art advisor, fotografa e organizzatrice di mostre ed eventi legati all’arte contemporanea. Dal maggio 2011 collabora con Artribune. Dal 2008 svolge l’attività di art advisor collaborando con collezionisti privati alla creazione, all’incremento e alla gestione delle proprie collezioni, seguendo il lavoro di artisti italiani e stranieri, soprattutto delle ultime generazioni. Dal 2005 al 2008 ha lavorato per la Galleria Enrico Fornello di Prato e ha collaborato con istituzioni pubbliche e private creando progetti espositivi. Dal 2007 cura e progetta allestimenti artistici per alberghi, aziende e privati, con fotografie proprie ed opere d’arte contemporanea. Tra gli alberghi si ricordano l’Hilton Garden Inn, l’Hotel Brunelleschi, l’Hotel De La Ville ed il Demidoff Country Resort di Firenze, l’Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore ed il Principe di Piemonte di Viareggio.