Impazza il ciclone dei disegni? E Caravaggio se ne va in vacanza in Brasile. Mostre a Belo Horizonte e San Paolo, ecco le immagini

Mentre in Italia – e ahinoi non solo in Italia – sono bel lontane dal sopirsi le polemiche sull’affrettata attribuzione dei disegni del Fondo Peterzano in Castello Sforzesco a Caravaggio (da non perdere assolutamente l’articolo in primo piano sull’homepage di Artribune, con le dichiarazioni del professor Maurizio Calvesi), il grande artista secentesco vede bene di […]

Mentre in Italia – e ahinoi non solo in Italia – sono bel lontane dal sopirsi le polemiche sull’affrettata attribuzione dei disegni del Fondo Peterzano in Castello Sforzesco a Caravaggio (da non perdere assolutamente l’articolo in primo piano sull’homepage di Artribune, con le dichiarazioni del professor Maurizio Calvesi), il grande artista secentesco vede bene di cambiare aria, andando a trascorrere le vacanze estive in Brasile.
Sono sei i capolavori protagonisti di due appuntamenti espositivi oltreoceano, dal San Girolamo che scrive della Galleria Borghese di Roma al Ritratto di cardinale (Benedetto Giustiniani?) degli Uffizi di Firenze, fino alla Medusa Murtola da Collezione privata, affiancati da opere coeve di artisti come Orazio Gentileschi, Giovanni Baglione, Orazio Borgianni, Battistello Caracciolo, Artemisia Gentileschi, Jusepe de Ribera, Mattia Preti, Simon Vouet. Aperta fino al 15 luglio presso la Casa Fiat de Cultura a Belo Horizonte, la mostra passerà poi – fino al 23 settembre – nel prestigioso Masp – Museo d’Arte di San Paolo, la più importante pinacoteca dell’America Latina. Intanto, Artribune vi può offrire qualche immagine di opere e allestimenti…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.