Torna Artdate. A Bergamo il weekend è targato The Blank. Anzi, timbrato: studio visit, mostre, collezioni, talk e anche un Art Passport per raccogliere esclusivi timbri d’artista

Nato nel 2010 per mettere a sistema le migliori forze creative del territorio bergamasco, The Blank funziona come un network di operatori pubblici e privati, attivi nel campo dell’arte. Diciotto sono le istituzioni coinvolte nel circuito, dalla GAMeC all’Accademia Carrara di Belle Arti, dal Museo Bernareggi alla Basilica di Santa Maria Maggiore, dallo Spazio Fausto […]

Lo studio dell'artista Fabrizio Agustoni, uno dei protagonisti di Artdate - foto © Maria Zanchi

Nato nel 2010 per mettere a sistema le migliori forze creative del territorio bergamasco, The Blank funziona come un network di operatori pubblici e privati, attivi nel campo dell’arte. Diciotto sono le istituzioni coinvolte nel circuito, dalla GAMeC all’Accademia Carrara di Belle Arti, dal Museo Bernareggi alla Basilica di Santa Maria Maggiore, dallo Spazio Fausto Radici al Temporary Black Space, da Bergamo Arte Fiera allo Spazio Polaresco, per arrivare ad alcune tra le gallerie più rappresentative dello scenario cittadino.
Tante le tante iniziative promosse con il marchio Tha Blank, incluso l’appuntamento annuale di Artdate, tutto dedicato al contemporaneo. Attraverso opening, conferenze, visite guidate ed eventi speciali, i membri della rete mettono in campo energie e idee, per spingere al massimo il progetto di avvicinamento del pubblico generico – non solo di quello di settore, già formato e avvezzo – ai linguaggi e alla ricerca artistica del presente. Un bel numero di location, per diversi percorsi possibili, tra l’1 e il 3 giugno 2012: da una serie di mostre e appuntamenti in musei, spazi indipendenti, gallerie, alle abitazioni – eccezionalmente aperte – di alcuni collezionisti locali (Giuseppe Casarotto, Tiziana Fausti, Pippo e Carla Traversi); dagli studi di dieci artisti locali (Fabrizio Agustoni, Davide Allieri, Mariella Bettineschi, Davide Casari, Emma Ciceri, Giovanni de Lazzari, Oscar Giaconia, Adrian Paci, Francesco Pedrini, Maria Francesca Tassi), alla sede di The Blank Residency, dove Remco Torenbosch sta attualmente trascorrendo un soggiorno di studio e lavoro per il progetto The Blank Artist in Residence.

Artdate, timbri d'artista per Art Passport

Ma la chicca di questa dinamica tre-giorni si chiama Art Passport ed è immaginata come un cadeau per i viandanti dell’arte: un libretto che, oltre a contenere il programma delle giornate, conserva alcune pagine bianche destinate a ospitare dei timbri molto speciali. A realizzarli, naturalmente, sono degli artisti, in collaborazione con le associazioni e gli spazi coinvolti. Il risultato? Un gadget personalissimo, griffato, a scelta, da Francesco Carone, Davide Allieri, Andrea Mastrovito, Filippo Berta, Shannon Ebner o Marcello Maloberti.
L’evento si chiude con una grande festa, naturalmente non priva di spunti creativi. Al Dopolavoro Ferroviario di Piazzale Marconi, la performance collettiva di Filippo Berta, Concerto per solisti, è condita da finger food e introdotta da un energico live set: chitarra ed elettronica sperimentale by Yonatan Rukhman (Yud Kei) e Amerigo Lancini.

– Helga Marsala

www.theblank.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Nel 2018 lavora come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e poi dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.

LEAVE A REPLY