Stencil su Picasso. Un giovane artista messicano in cerca di pubblicità se la prende con un quadro del museo di Houston. E si fa filmare durante la “performance”

Il protagonista di questa storia si chiama Uriel Landeros, è messicano e si autodefinisce un “giovane artista”. Il suo gesto, che è solo l’ultimo in ordine di tempo di una serie piuttosto numerosa di attacchi contro le opere d’arte conservate nei musei, andrebbe interpretato, secondo la sua versione, come un omaggio a Pablo Picasso, autore […]

Il protagonista di questa storia si chiama Uriel Landeros, è messicano e si autodefinisce un “giovane artista”. Il suo gesto, che è solo l’ultimo in ordine di tempo di una serie piuttosto numerosa di attacchi contro le opere d’arte conservate nei musei, andrebbe interpretato, secondo la sua versione, come un omaggio a Pablo Picasso, autore della tela da lui danneggiata. In un video di Youtube caricato lo scorso 13 giugno si vede Landeros mentre, vestito di tutto punto, si avvicina alla tela Donna sulla poltrona rossa (1929), esposta in una sala della Menil Collection di Houston, in Texas, ci stampa sopra uno stencil (il soggetto è un toro accompagnato dalla scritta “conquista”) e si allontana velocemente.
Nonostante il tentativo di far apparire il video come la testimonianza casuale di un visitatore ignaro, è abbastanza evidente che si tratti di un complice di Landeros, pronto a immortalare la “performance” con il suo telefonino, nella speranza (fondata) di rendere il video virale e aumentare così la popolarità dell’azione. Dal museo, intanto, fanno sapere che il quadro è già stato restaurato e non conserva particolari segni dello sfregio.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.