Lo Strillone: il restyling dell’uccellino di Twitter su Il Fatto Quotidiano. E poi Bonami e gli Anni ’70 a Milano, addio a Resca e Nastasi, studio visit chez Erwin Wurm …

Quali sono le prime due parole, su L’Unità, della recensione di Renato Barilli alla mostra milanese sugli Anni ’70? “Francesco Bonami”: da qui è facile immaginare il tono, poco tenero, del giudizio espresso. Meraviglie della grafica pubblicitaria in mostra in Triennale e su La Stampa; a proposito di brand di successo: Il Fatto Quotidiano segnala […]

Quotidiani
Quotidiani

Quali sono le prime due parole, su L’Unità, della recensione di Renato Barilli alla mostra milanese sugli Anni ’70? “Francesco Bonami”: da qui è facile immaginare il tono, poco tenero, del giudizio espresso. Meraviglie della grafica pubblicitaria in mostra in Triennale e su La Stampa; a proposito di brand di successo: Il Fatto Quotidiano segnala il restyling dell’uccellino di Twitter.

Una breve sul Corriere della Sera per la vendita del Romanino conteso, battuto a New York per poco più di 3 milioni e mezzo di dollari; paginata su Quotidiano Nazionale per il restauro della Porta del Ghiberti a Firenze. Mica c’è solo la discarica di Tivoli a minacciare il nostro patrimonio artistico! Scandalo minore su La Padania, con il complesso romanico di San Pietro al Monte – zona Lecco – a rischio cava.

Da Bonnard a Signac, ma anche Cranach e Brueghel: maestri vari in collezione a Tolosa in tour per l’Italia, segnalati su Europa. Non solo mare nel Salento: reportage di Avvenire, con fari puntati sui gioielli di famiglia, tra eventi culturali e il Barocco di Lecce. Toto-nomine al MiBAC: Il Giornale ricorda l’addio di Resca e Nastasi e lancia ipotesi. Toh, spuntano nuovi mosaici a Piazza Armerina! Li ha trovati La Repubblica.

Arte e politica per Marzia Migliora, da Rivoli al Maxxi fino a L’Espresso; il mito di Antinoo in mostra a Tivoli: per il nuovo Panorama è “diversamente bello”. Appunti da dOCUMENTA per Sette: da tenere d’occhio Nedko Solakov; visita in studio chez Erwin Wurm. Il Venerdì: ABO a Roma per Warhol alla GNAM.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.