Lo Strillone: Corriere cerchiobottista, Il Fatto e L’Unità solidali con Macao. E poi Antonio Socci fa il Dan Brown, Massimo Pulini, sfilate agli Uffizi…

Un fondo su Il Fatto Quotidiano per lo sgombero di Macao, con le posizioni di Fo e Pisapia a sostegno degli occupanti; idem con patate per l’apertura di pagina de L’Unità; in prima pagina su Corriere della Sera il commento di Giangiacomo Schiavi, che da un colpo al cerchio (“occupare è reato”) ed uno alla […]

Quotidiani
Quotidiani

Un fondo su Il Fatto Quotidiano per lo sgombero di Macao, con le posizioni di Fo e Pisapia a sostegno degli occupanti; idem con patate per l’apertura di pagina de L’Unità; in prima pagina su Corriere della Sera il commento di Giangiacomo Schiavi, che da un colpo al cerchio (“occupare è reato”) ed uno alla botte (“ma ascoltiamo i giovani”).

Un Dan Brown all’amatriciana, Antonio Socci: ricca anteprima su Libero per il suo I giorni della tempesta (Rizzoli), fanta-thriller a caccia della tomba di san Pietro; un fondo su Avvenire per Gli inestimabili (CartaCanta), romanzo che Massimo Pulini centra sul furto di un Raffaello e di un Caravaggio da Urbino, nel lontano 1975.

Stefano Ricci porta le passerelle al museo: sfilata agli Uffizi, e su Quotidiano Nazionale per la sua nuova collezione; La Repubblica a Roma per l’antologica su Matta.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.