Quando fare sistema significa partire dai giovani. A Verona tutte le gallerie si aprono per gli studenti dell’Accademia. E per First Step #2

Se ci fosse una medaglia d’oro al valor civile dell’arte, andrebbe di diritto a Verona. Tutta Verona. Magari appuntata al petto di Luigi Meneghelli, docente di Ultime tendenze delle Arti Visive dell’Accademia di Belle Arti Cignaroli – e ogni tanto pure firma di Artribune -, che ha promosso la seconda edizione di First Step. Di […]

Se ci fosse una medaglia d’oro al valor civile dell’arte, andrebbe di diritto a Verona. Tutta Verona. Magari appuntata al petto di Luigi Meneghelli, docente di Ultime tendenze delle Arti Visive dell’Accademia di Belle Arti Cignaroli – e ogni tanto pure firma di Artribune -, che ha promosso la seconda edizione di First Step.
Di che si tratta? Delle gallerie d’arte cittadine che si aprono per esporre le opere dei giovani artisti studenti della stessa Accademia. Semplice, ma assolutamente virtuoso e costruttivo: tanto che molte gallerie, terminate le due settimane previste per le mostre, hanno chiesto di prorogarle, proponendo di avviare una collaborazione con i giovani che continui lungo l’arco dell’intero anno.
E non si pensi che siano gallerie di secondo piano: si parla di spazi come Artericambi, Boxart, FaMa Gallery, La Giarina, Marco Rossi, Galleria Dello Scudo, Spazio 6, Studio la Città, Spazio6, alle quali quest’anno si sono aggiunte Giorgio Ghelfi, Kn Studio, Melepere, Ph Neutro (più la Biblioteca Civica con l’Archivio Regionale della Videoarte). In un’atmosfera vivace e di grande partecipazione: vedere la ricca fotogallery per credere…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.