Faenza Updates: “Palermo? Meglio di no”. Maurizio Morra Greco e il suo (presunto?) network di centri d’arte al sud

“No, non c’è nessun progetto di ampliamento del network, se vogliamo chiamarlo così, è solo una voce che ha messo in giro Artribune”. Se vabbeh. Interviene al talk sul tema Cbooks: il Rapporto annuale sulle fondazioni de Il Giornale dell’Arte, Maurizio Morra Greco, e presenta la sua esperienza con la fondazione napoletana, alla quale da […]

No, non c’è nessun progetto di ampliamento del network, se vogliamo chiamarlo così, è solo una voce che ha messo in giro Artribune”. Se vabbeh. Interviene al talk sul tema Cbooks: il Rapporto annuale sulle fondazioni de Il Giornale dell’Arte, Maurizio Morra Greco, e presenta la sua esperienza con la fondazione napoletana, alla quale da qualche mese si è affiancato il progetto del BAC a Bari. Ci sono anche Catterina Seia, cultural manager e direttore del Rapporto, Pierpaolo Forte, giurista e professore presso l’Università degli Studi del Sannio, Gianluca Winkler e Pier Luigi Sacco.
Poi però qualcuno gli chiede delle voci che vorrebbero il suo progetto in espansione anche verso altri centri del Sud Italia. “A Palermo? No, nessun progetto, Palermo ha già diverse strutture dedicate al contemporaneo, e poi mi dicono che lì l’ambiente è difficile… L’unica espansione attualmente in vista è quella di Matera: costruiremo un centro dedicato ai giovani artisti del territorio, che lavorerà in stretto contatto con il centro di Bari, anche per prossimità territoriale…”. Insomma Napoli c’è, Bari è partita, Matera partirà. Ma il network non era un invenzione di Artribune?

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.