Il MASI Lugano ospita la prima retrospettiva in Svizzera del pittore e disegnatore Luigi Pericle (1916–2001), curata da Carole Haensler in collaborazione con Laura Pomari e realizzata insieme all’Archivio Luigi Pericle di Ascona e al Museo Villa dei Cedri di Bellinzona.
A vent’anni dalla morte dell’artista, l’esposizione, articolata in cinque capitoli, ripercorre il lavoro di ricerca pittorica e spirituale di Pericle grazie a un’accurata selezione di dipinti inediti, disegni, schizzi, documenti e scritti.
L’obiettivo è quello di riaccendere i riflettori su un artista che studia il passato, ma allo stesso tempo è rigorosamente contemporaneo, e nel suo vocabolario visivo si dimostra all’altezza dell’astrazione lirica della seconda École de Paris e dell’arte informale. Suggestioni da Hartung, Soulages, Poliakoff, Fautrier, Vieira da Silva, Julius Bissier e altri si bilanciano in una sintesi artistica estremamente individuale; i disegni a china raggiungono un grado virtuosistico di profondità meditativa. L’esposizione documenta inoltre il contesto spirituale dell’arte di Luigi Pericle, i suoi studi di calligrafia, astrologia, teosofia, Zen, ma anche del canone della storia dell’arte. Le sue approfondite analisi trovano immediata attuazione nei dipinti e nelle chine esposti, e riconducono alle riflessioni, centrali nel lavoro dell’artista, sul divenire, sulla trasmutazione, la materialità e spiritualità.

www.masilugano.ch

Evento correlato
Nome eventoLuigi Pericle - Ad astra
Vernissage18/04/2021 no
Duratadal 18/04/2021 al 05/09/2021
AutoreLuigi Pericle
CuratoreCarole Haensler Huguet
Generipersonale, arte moderna
Spazio espositivoMASI LUGANO PALAZZO REALI
IndirizzoVia Canova 10 - Lugano - Ticino
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.