Lucertole giganti, volatili, roditori. Sono solo alcune delle “bestie” dipinte da ROA sulle pareti delle nostre città. Volutamente anonimo, l’artista comincia la sua avventura alla fine degli anni Novanta a Ghent, muovendosi presto oltre i confini del Belgio fino a conquistare – con la sua bomboletta spray – gli edifici di ogni continente. A contraddistinguere il suo stile, le forme di animali dipinti in bianco e nero, ritratti in forme monumentali su palazzi e strutture abbandonate.
La sua “giungla urbana” è in mostra in questi giorni a Melbourne, con un un progetto site specific che arriva a conclusione del periodo di residenza svolto dall’artista nella città australiana.

BESTIARIO METROPOLITANO

Aperta fino al 5 aprile negli ampi spazi della Backwoods gallery, Annihilation – questo il titolo della rassegna – presenta decine di oggetti di scarto trovati per le strade della metropoli, oppure offerti dalla comunità locale: lamiere arrugginite, vecchie ante di armadi e cassetti sono scelti dall’artista come inedite superfici sulle quali lasciare il proprio segno. Al centro di ogni composizione, come da sempre nella ricerca di ROA, spiccano animali caratteristici del luogo e specie a rischio di estinzione. Il risultato è un fantastico bestiario, simbolo di una natura che reclama attenzione.
Il video che vi presentiamo racconta l’esperienza dell’artista. Il filmato è stato girato da Byron Bowman Kehoe, Michael Hurren e Trevor Holcomb. Informazioni e immagini sul progetto sono invece reperibili al sito della galleria.

– Alex Urso

www.backwoods.gallery

Dati correlati
Autore Roa
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.