Il 2020 in Piemonte sarà all’insegna del Barocco, con un programma che comprende oltre 200 eventi. L’essenziale è Barocco, questo il titolo del nuovo progetto di valorizzazione della Regione, mette insieme arti figurative, architettura, Sacri Monti, musica, giardini ed enogastronomia per un viaggio ideale attraverso segni e stili che più di altri caratterizzano l’identità e l’anima del Piemonte. Il Barocco è stato infatti interpretato qui in modo del tutto peculiare rispetto ad altre realtà nazionali ed europee ed ha arricchito – tra il XVI e il XVIII secolo – l’intero territorio, lasciando un importante patrimonio diffuso. Patrimonio che nel corso dell’anno verrà valorizzato con grandi mostre, rassegne concertistiche, visite guidate, aperture straordinarie di siti, laboratori e altri momenti culturali.

UNA SINERGIA TRA PUBBLICO E PRIVATO

Il Barocco è uno stile affascinante e immaginifico capace, ancora oggi, di catturare lo spettatore con le sue forme sinuose e sorprendenti. Abbiamo lavorato con circa 45 attori tra pubblici e privati del mondo culturale e turistico piemontese, per comporre in maniera partecipativa questa ‘sinfonia’ di eventi, proponendo la scoperta di Torino e dell’intero Piemonte al pubblico dei turisti e la riscoperta del patrimonio locale, al pubblico dei residenti piemontesi”, ha commentato Luisa Piazza, Direttore Generale di VisitPiemonte (società in house della Regione e di Unioncamere Piemonte per la valorizzazione del settore turistico e agroalimentare).
Il progetto è stato realizzato con il contributo di Fondazione Compagnia di San Paolo, in collaborazione con la Città di Torino, il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude e Reggia di Venaria, con il supporto del FAI – Delegazione Piemonte e Valle d’Aosta, della Fondazione Torino Musei e dell’Associazione Abbonamento Musei.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.