La famiglia Tramontin gestisce una delle ultime ditte di produzione artigianale di gondole a Venezia. Fondata nel 1884 da Domenico Tramontin, e oggi portata avanti dalle sue figlie insieme all’artigiano “maestro d’ascia” Matteo Tamassia, costruisce ancora oggi esemplari su misura di questa straordinaria imbarcazione. “Le gondole sono il simbolo di Venezia. Sono riconoscibili in tutto il mondo ed è motivo di orgoglio per tutti i veneziani, soprattutto per noi che siamo Tramontin”, spiega Elena, la sorella maggiore, in questa video-intervista realizzata dal magazine Great Big Story.
Nel suo “squero”, situato a Dorsoduro, nel cuore di Venezia, Domenico Tramontin introdusse una grande innovazione alla fine dell’Ottocento, realizzando le prime gondole asimmetriche, che permettevano al gondoliere di navigare più agilmente tra le strette calli, anche utilizzando un solo remo. Questa tradizione viene portata avanti da cinque generazioni e ancora oggi le imbarcazioni Tramontin vengono prodotte con i metodi tradizionali, impiegando migliaia di ore e materiali di prima qualità per raggiungere il risultato finale.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

LEAVE A REPLY