La coppia di street artist spagnola PichiAvo ha realizzato una scultura monumentale, alta quasi 26 metri, per poi dargli fuoco durante una performance spettacolare. Il progetto fa parte del tradizionale Festival valenciano Fallas, che ogni anno celebra l’arrivo della stagione primaverile con una serie di oltre 700 eventi sparsi per la città. La gigantesca statua, che ha fattezze neoclassiche ma è ricoperta di graffiti, è fatta di legno e cartone ed è stata realizzata nel corso di un anno intero di lavoro, durante il quale i due artisti si sono avvalsi dell’aiuto degli artigiani locali. La cerimonia della primavera, antica di secoli, prevede tradizionalmente che vengano bruciate delle figure monumentali, per simboleggiare la fine dell’inverno e celebrare l’arrivo della bella stagione.
L’opera di PichiAvo è andata in fumo lo scorso 19 marzo, ma presso il Centro del Carmen è ancora in corso una mostra con una selezione di opere, visitabile fino al 5 maggio 2019.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

LEAVE A REPLY