Fondazione Cariverona apre al pubblico la sua sede, lo storico Palazzo Pellegrini in via Achille Forti a Verona, con la mostra Un nuovo gesto, una nuova materia. L’esposizione, dedicata alle opere della collezione che meglio rappresentano la stagione informale, è ospitata in uno spazio appositamente restaurato e riaperto per l’occasione. La selezione delle opere fa parte di un più ampio progetto di condivisione con il pubblico della collezione di Fondazione Cariverona all’interno della nuova sala espositiva, che insieme al cortile monumentale, ospiterà esempi della più vasta raccolta conservata dall’istituzione.
Come racconta il curatore e direttore artistico della collezione Luca Massimo Barbero nel nostro video, la mostra riunisce una serie di 15 opere emblematiche realizzate tra il 1945 e il 1961 che rappresentano la forza della tendenza avanguardistica post-bellica dell’arte italiana: opere che evidenziano il sorgere di nuove sensibilità artistiche e di una nuova dimensione compositiva e materica. Tra gli artisti esposti tanti grandissimi nomi, come Alberto Viani, Marino Marini, Emilio Vedova, Afro Basaldella, Giuseppe Santomaso, Renato Birolli, Lucio Fontana, Tancredi Parmeggiani ed Emilio Scanavino.

Evento correlato
Nome eventoUn nuovo gesto una nuova materia
Vernissage12/10/2018 ore 18.30 su invito
Duratadal 12/10/2018 al 06/01/2019
Generearte moderna
Spazio espositivoFONDAZIONE CARIVERONA - PALAZZO PELLEGRINI
Indirizzovia Achille Forti - Verona - Veneto
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.