Nuovo appuntamento con La Grande Arte al Cinema, il ciclo di film-evento fimato Nexo Digital. Solo il 26, 27 e 28 novembre in una selezione di sale italiane verrà proiettato Le Ninfee di Monet, uno straordinario viaggio per immagini nell’arte del padre dell’Impressionismo francese Claude Monet (1840-1926) per raccontare la sua passione per la natura e per le ninfee in particolare, un soggetto che ha ripetutamente affrontato negli ultimi anni della sua vita.
La pellicola, prodotta da Ballandi Arts, condurrà il pubblico a Parigi, tra il Musée Marmottan, il Musée de l’Orangerie e il Musée D’Orsay, a Giverny con la Fondation Monet, la casa e il giardino dell’artista, e tra i magnifici panorami di Étretat. A guidare gli spettatori alla scoperta dei luoghi, delle opere e delle vicende del maestro ci sarà Elisa Lasowski, mentre la consulenza scientifica è affidata allo storico e scrittore Ross King, autore del best seller Il mistero delle ninfee. Monet e la rivoluzione della pittura moderna, edito in Italia da Rizzoli. Tra gli altri interventi che getteranno nuova luce sulla figura di Monet e del suo lavoro anche quello della fotografa fiamminga Sanne De Wilde e quello della giardiniera della Fondation Monet, Claire Hélène Marron. La colonna sonora originale è firmata da Remo Anzovino.

Dati correlati
AutoreClaude Monet
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

1 COMMENT

  1. Quello delle Ninfee è il solito copione, il solito ritornello per il grande pubblico. Trovo ben più straordinari invece, nonostante siano meno conosciiuti delle Ninfee, i cicli della cattedrale di Rouen, dei Covoni di Fieno e del Ponte di Waterloo a Londra .

Comments are closed.