In soli quattro giorni ha già totalizzato 3 milioni e mezzo di visualizzazioni, facendo letteralmente il giro del web. È il nuovo videoclip degli OK Go, che proseguono una tradizione ormai decennale di sperimentazione creativa sul tema. Dai primi video amatoriali girati in giardino o nella palestra di quartiere (vi ricordate l’irresistibile balletto sui tapis roulant?) fino alle ultime produzioni, più impegnative sia in termini di concept che di budget, la band statunitense ha sempre cercato di divertire e stupire. Nel caso dell’ultimo singolo, intitolato The One Moment, hanno deciso di tentare un esperimento temporale: girare una sequenza lunga solo 4.2 secondi per poi rallentarla ed estenderla per quasi 4 minuti.

In questo brevissimo lasso di tempo succedono moltissime cose, perlopiù esplosive, che si trasformano in immagini molto spettacolari grazie all’effetto slow-motion. E se siete curiosi di capire come è stato realizzato, c’è anche un interessante video di backstage.

– Valentina Tanni

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma e Milano. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020).