Cosa accomuna Donatello, Michelozzo, Desiderio da Settignano, Giuliano da San Gallo, Leonardo del Tasso e Veit Stoss a parte il fatto che hanno operato a Firenze nello stesso periodo? Lo spiega una mostra in corso alla Galleria degli Uffizi di Firenze. Le sculture di legno dipinte erano un’arte comune dell’epoca: richiestissime da clero e nobiltà, raffinate e sofisticate, rappresentano l’eccellenza insuperata del genere.
Fino al 28 agosto sarà possibile vederne una cinquantina provenienti da chiese, cappelle e oratori di Firenze. Meravigliosi crocifissi e personaggi d’ispirazione sacra intagliati e colorati a mano con sorprendente maestria. Qui trovate un estratto video del progetto curato da Lo/Studio35, piccola realtà dedicata ai nuovi linguaggi di comunicazione, in cui sono stati ricostruiti in 3D la Galleria degli Uffizi, l’intero allestimento con la collocazione di tutte le opere e la città di Firenze. Dal piazzale esterno degli Uffizi, la facciata si dissolve e fa capire la collocazione della mostra per poi entrare nelle sale espositive interamente ricostruite in 3D e descrivere una selezione di opere.
L’allestimento è progettato da Antonio Godoli e Nicola Santini, mentre il video è stato realizzato da Mirko Peripimeno, con Federica Strufaldi con le musiche di Simone Santini. L’esposizione è curata da Alfredo Bellandi.

– Federica Polidoro

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.