Martedì Critici – Angela Vettese
a cura di Alberto Dambruoso e Guglielmo Gigliotti
24 febbraio 2014
Museo MADRE, Napoli
wwww.imartedicritici.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Dal 2018 lavora come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.

3 COMMENTS

  1. >>>arte “strumentalizzata” per Andrea Villani? Al Museo Madre 1 minuetto accademico al servizio di Angela Vettese. E tra un colpo di cipria e l’altro, nella nube finale alcuni dei 4 auspicano allegramente che l’arte sia “più strumentalizzata” dalla politica.
    Andrea Villani: “condivido che l’arte dovrebbe essere più implicata dalla politica e più strumentalizzata dalla politica, effettivamente, perché vorrebbe dire che la politica riconosce all’arte quel ruolo simbolico straordinario che ha sempre avuto”. Incredibile. Istituzioni
    pubbliche incubatori dei peggiori orrori del Novecento…

Comments are closed.