Bellissima, suntuosa, scintillante, raffinata. Un piccolo oggetto del desiderio, disegnato ed agghindato ad arte per la gioia di collezionisti e appassionati, ma soprattutto per un nobile scopo umanitario. Barbie in versione sexy geisha deluxe è un progetto promosso da Mattel e Luisa Via Roma, nei giorni di Pitti Uomo, a Firenze. La cornice è quella di Oriental Obsession, decima edizione del festival Firenze4Ever.

Questa special edition dell’iconica bambola porta la firma dei due designer italiani Mario Paglino e Gianni Grossi – da anni nella squadra Mattel – su bozzetto dell’artista giapponese Hiroyuki Kikuchi: kimono dorato con ampio strascico, che lascia scoperte le gambe sul davanti, lunghi guanti e tradizionale cintura obi in latex, sandali alla schiava, ventaglio e acconciatura faraonica con tradizionali decorazioni orientali. Tutto cucito, dipinto e rifinito a mano. Sono dieci gli esemplari di questa limited edition, messi all’asta su eBay nei loro preziosi packaging, a partire dallo scorso 12 gennaio. I proventi andranno all’Anastacia Fund, realtà benefica che opera nel campo dei tumori al seno, lanciata dalla cantante Anastacia grazie alla Breast Cancer Research Foundation.

Iscriviti a Incanti. Il settimanale di Artribune sul mercato dell'arte

 
 

Helga Marsala

Oriental Obsession su eBay

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d’arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Palermo e di Roma (dove è stata anche responsabile dell’ufficio comunicazione). Collaboratrice da vent’anni anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo, fino al 2010, come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la testata culturale Artribune, dove ancora oggi lavora come editorialista, collaborando col team di direzione e operando come curatrice e project manager nel nuovo comparto aziendale Artribune Produzioni. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica, politica, costume, comunicazione, attualità e linguaggi creativi contemporanei. Presso Riso Museo d’Arte contemporanea della Sicilia è stata curatrice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti, prevalentemente presso spazi pubblici italiani, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. È stata membro di commissioni e giurie per premi/residenze d’ambito nazionale, riservati ad artisti. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell’Assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.