Le anime a colori di Louis Boudreault. A Firenze

Tornabuoni Arte, Firenze – fino all’8 gennaio 2017. Una personalissima celebrazione del Novecento attraverso un tripudio di colori, ognuno dei quali diviene la chiave di volta per raccontare le grandi personalità che, nel bene e nel male, hanno segnato quel secolo.

Louis Boudreault, Envoi 116, 2016
Louis Boudreault, Envoi 116, 2016

Il canadese Louis Boudreault (Havre-Aubert, 1956) costruisce un’affascinante mappa culturale del XX secolo, utilizzando il colore come strumento poetico per interpretare l’anima dell’individuo, inserendolo nel suo ambiente natio. Ognuno dei personaggi è colto in età infantile, quando ancora il suo talento era allo stato latente. Picasso, Modigliani, Pavarotti, Giacometti, Pasolini, Sophia Loren. Personaggi ammirati dall’artista, il ritratto di ognuno dei quali è declinato in un particolare colore, a sua volta espressione del background di ognuno di essi. Ad esempio, il verde è associato a Pavarotti, e richiama la campagna della Pianura Padana, così come colori tenui sui toni del grigio rimandano alla periferia urbana di Pasolini, mentre strisce di colore decisamente pop fanno da sfondo a un eloquente Marlon Brando.
Un allestimento dinamico aggiunge musicalità a questa sinfonia a colori del secolo passato.

Niccolò Lucarelli

Firenze // fino all’8 gennaio 2017
Louis Boudreault
TORNABUONI ARTE
Via Maggio 58r
055 289297
[email protected]
www.tornabuoniarte.it

MORE INFO:
www.artribune.com/dettaglio/evento/57689/louis-boudreault/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Niccolò Lucarelli
Laureato in Studi Internazionali, è curatore, critico d’arte, di teatro e di jazz, e saggista di storia militare. Scrive su varie riviste di settore, cercando di fissare sulla pagina quella bellezza che, a ben guardare, ancora esiste nel mondo.