Una casa dell’arte per Palermo

Haus der Kunst, Palermo – fino al 12 novembre 2016. I Cantieri Culturali alla Zisa accolgono un nuovo open space, frutto di un dialogo ininterrotto tra Düsseldorf e la città siciliana, che si riflette nella prima mostra ospite della neonata sede espositiva.

Haus der Kunst - exhibition view at Cantieri Culturali alla Zisa, Palermo 2016
Haus der Kunst - exhibition view at Cantieri Culturali alla Zisa, Palermo 2016

DÜSSELDORF CHIAMA PALERMO
Una buona notizia: da sabato 15 ottobre 2016, Giornata del Contemporaneo in Europa, Palermo possiede una propria Haus der Kunst, una Casa dell’Arte aperta a tutti.
Il Verein e.V. Düsseldorf Palermo, alla presenza dei sindaci Thomas Geisel e Leoluca Orlando, restituisce alla cittadinanza uno dei capannoni della ex fabbrica storica Ducrot ai Cantieri Culturali alla Zisa. Un’appropriazione ideale e fisica poiché lo spazio di archeologia industriale, recentemente restaurato al servizio dell’arte, accoglierà le attività del Verein e.V., mostro della creatività a più teste: residenze d’artista, workshop, concerti, performance e progetti artistici personali o collettivi.
Haus der Kunst è un open space dove la luce naturale filtra dai lucernari, mentre sulle pareti è ancora incrostata la memoria del lavoro di officina che vi si svolgeva fino al secondo dopoguerra. Un’azione di riqualificazione architettonica e urbana attraverso una progettazione culturale dal basso a opera dei due ideatori, Michael Kortländer e Alessandro Pinto, che dal 2013 lavorano a un infaticabile dialogo artistico fra la Sicilia e la Renania Settentrionale-Vestfalia.

Haus der Kunst - exhibition view at Cantieri Culturali alla Zisa, Palermo 2016
Haus der Kunst – exhibition view at Cantieri Culturali alla Zisa, Palermo 2016

L’ESORDIO
Di incontri, in fondo, è punteggiato il primo atto di questo nuovo spazio dell’arte, agito secondo la visione orizzontale dei Künstlerverein tedeschi, partecipato e gestito in primo luogo dagli artisti: il gemellaggio fra due Accademie di Belle Arti, quella di Düsseldorf e quella di Palermo; il confronto fra due regioni apparentemente molto distanti ma capaci di mischiarsi in una felice osmosi dei linguaggi dell’arte; il dialogo fra diverse generazioni di artisti, fra carriere note in ambito internazionale e studenti neodiplomati, fra un padre e un figlio, per esempio.
La rassegna Haus der Kunst #1 è una selezione di opere di artisti palermitani e tedeschi, che animano l’hangar con un mix di pittura, scultura, fotografia e installazione: se ricercherete i clichè della cultura siciliana e di quella renana resterete delusi. L’effetto è di straordinaria e vivace sperimentazione di tecniche, materiali e soluzioni creative, lontana dai cliché della cultura siciliana e renana. Perché l’arte, pur essendo – nelle parole di Pinto – “soltanto arte”, è lo strumento più potente di dialogo e di trasformazione.

Giusi Affronti

Palermo // fino al 12 novembre 2016
Haus der Kunst #1
a cura di Verein e.V. Düsseldorf Palermo
artisti: Felix Droese, Petra Fröhning, Jan Kolata, Birgit Jensen, Valerie Krause, Nina Brauhauser, Driss Ouadahi, Udo Dziersk, Stefanie Pürschler, Wanda Koller, Frank Hinrichs, Mira Sasse, Jan Holthoff, Giuseppe Agnello, Fulvio Di Piazza, Sergio Zavattieri, Riccardo Brugnone, Andrea Buglisi, Giuseppe Adamo, Andrea Stepkova, Daniele Notaro, Erika Giacalone, Dimitri Agnello, Valeria Prestigiacomo, Grazia Inserillo, Roberta Mazzola, Azzurra Messina e Giampiero Chirco
HAUS DER KUNST – CANTIERI CULTURALI ALLA ZISA
Via Paolo Gili 4
0918431605
www.comune.palermo.it 

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/56809/haus-der-kunst-1/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giusi Affronti
Giusi Affronti (Palermo, 1985) è storico dell’arte e curatore; vive a Milano e Palermo e lavora nella ricerca su linguaggi e fenomenologie della cultura visiva contemporanea. Si laurea a Palermo e, poi, trascorre due anni tra Milano e Roma per un master in Museologia, Museografia e Gestione dei Beni Culturali, dove impara a sperimentare pratiche di project management e strategie di comunicazione, marketing e fundraising applicate alla cultura. Dal 2011 si occupa di progettazione e curatela di arte contemporanea presso musei, fondazioni, gallerie e spazi indipendenti; ha collaborato con RISO. Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia (Palermo), Farm Cultural Park (Favara), Fondazione VOLUME! (Roma), Nuvole, Galleria X3, neu [nòi] - spazio al lavoro (Palermo). Ha pubblicato saggi e testi in cataloghi e pubblicazioni indipendenti. Oggi è redattore per le testate Artribune e Q Code Magazine, dove è autore di un blog di critica d’arte narrativa, “So Contemporary!”. Di un’isola (panama sulla testa e sandali ai piedi) ha sempre necessità, ché - come scrive Gesualdo Bufalino – “l’insularità, voglio dire, non è una segregazione solo geografica, ma se ne porta dietro altre: della provincia, della famiglia, della stanza, del proprio cuore”.