Un mercenario della fotografia. Helmut Newton a Carpi

Musei di Palazzo dei Pio, Carpi – fino all’11 dicembre 2016. Una selezione delle immagini sensuali che Helmut Newton produsse per le più importanti maison. Una mostra da non perdere per conoscere lo stile che il grande fotografo seppe portare nel mondo di quella moda che, a sua volta, sa diventare arte.

Helmut Newton - Primavera Estate 1994, Monaco 1994 © The Helmut Newton Estate Maconochie Photography
Helmut Newton - Primavera Estate 1994, Monaco 1994 © The Helmut Newton Estate Maconochie Photography

NEWTON E LA MODA
“Some people’s photography is an art. Mine is not. If they happen to be exhibited in a gallery or a museum, that’s fine. But that’s not why I do them. I’m a gun for hire.” Helmut Newton (Berlino, 1920 – Los Angeles, 2004) amava definirsi ironicamente un “mercenario” della fotografia: commerciale e – come una pistola – rapido, efficace. D’altra parte, lui che ha lavorato per le più grandi riviste di moda e le più prestigiose griffe ha venduto, con il proprio lavoro, un enorme talento.
La mostra, realizzata grazie al contributo della casa di moda Blumarine, racconta soprattutto la collaborazione del fotografo con l’azienda carpigiana fondata da Anna Molinari e Gianpaolo Tarabini. Le immagini sensuali che furono realizzate tra il 1993 e il 1998 vedono protagoniste Monica Bellucci, Eva Herzigova, Carla Bruni, Carrè Otis, Nadja Auermann, perfettamente incorniciate dall’occhio ispirato e creativo di Helmut Newton.

Helmut Newton - Autunno Inverno 1994-95, Monaco 1994 (3) © The Helmut Newton Estate Maconochie Photography
Helmut Newton – Autunno Inverno 1994-95, Monaco 1994 © The Helmut Newton Estate Maconochie Photography

LA MOSTRA
La retrospettiva sexy chic raccoglie immagini in grande formato tratte dalle campagne Blumarine (alcune mai esposte prima), i book, gli album di fotografie e dodici scatti creati per le campagne di Versace, Yves Saint Laurent e Thierry Mugler. Gli scatti fecero parte della grande mostra A Gun For Hire, organizzata nel 2005 a Montecarlo allo scopo di evidenziare il ruolo di Helmut Newton nell’evoluzione della fotografia di moda. L’importanza del suo contributo è ribadita in questa selezione, che sottolinea il carattere artistico e non limitatamente commerciale delle opere: ricche, complesse, colte.

Helmut Newton - Primavera Estate 1994, Monaco 1994 (2) © The Helmut Newton Estate Maconochie Photography
Helmut Newton – Primavera Estate 1994, Monaco 1994 © The Helmut Newton Estate Maconochie Photography

DONNE E LIBERTÀ
Perfettamente e insolitamente inquadrate, le donne di Newton sono bellissime e provocanti ma anche sicure, emancipate, estremamente ironiche. Immagini dai soggetti erotici ma mai volgari, che esaltano il corpo femminile, lo rendono protagonista di composizioni costruite con estrema attenzione dal fotografo, di scene sempre diverse nelle quali la presenza del regista è forte e determinante, talvolta rivelata dalla presenza di una scarpa, di un braccio, di un’ombra. Nude o vestite, le donne di Newton si inseriscono in un contesto, non restano immobili su un impersonale fondo bianco; si muovono, rifiutano la posa e cercano la libertà. La stessa libertà perseguita dal fotografo rispetto alle rigide regole della composizione, rivelando la possibilità di trovare una bellezza e una sensualità ancora più potenti nei corpi che si muovono, comunicano, si fondono con lo spazio.

Anna Vittoria Zuliani

Carpi // fino all’11 dicembre 2016 
Helmut Newton – A gun for hire, selection
a cura di Luca Panaro
MUSEI DI PALAZZO DEI PIO
Piazza dei Martiri 68
059 649955
www.palazzodeipio.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/55619/helmut-newton-a-gun-for-hire-selection/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI