Annie Leibovitz: le donne, la fotografia, il silenzio

Ex Fabbrica Orobia, Milano – fino al 2 ottobre 2016. I nuovi ritratti della serie “Women” sono in tour per dieci capitali mondiali sotto l’egida dell’UBS. E per l’Italia Annie Leibovitz ha scelto Milano.

Annie Leibovitz – Women. New Portraits - Ex Fabbrica Orobia, Milano 2016
Annie Leibovitz – Women. New Portraits - Ex Fabbrica Orobia, Milano 2016

I frequentatori di musei, di fiere, di mostre di fotografia sono abituati ai grandi formati, alle cornici minimal ma lussuosissime, ai vetri antiriflesso. La mostra di Annie Leibovitz (Waterbury, Connecticut, 1949) all’ex Fabbrica Orobia – proprio di fronte alla Fondazione Prada – e dedicata alle donne è di tutt’altro sapore. Sono i recenti lavori della serie Women in cui sono ritratti profondamente diversi tra loro, in cui la fotografa ha cercato di indagare i diversi personaggi da Cindy Sherman a Shirin Neshat a Susan Sarandon, alla politica birmana Aung San Suu Kyi, a Patti Smith, alla primatologa Jane Goodall, tra i pochi scatti in bianco e nero, senza tralasciare la scrivania di Virginia Woolf e l’erbario di Emily Dickinson,
La nota fotografa ci fa entrare nel suo mondo in silenzio, mostrandoci scatti che paiono appunti di lavoro. Il clima che si viene a creare è quello di uno studio con le idee per il futuro lavoro: cercare di fotografare Miuccia Prada e Angela Merkel, che vedremo sicuramente quanto prima tra i suoi scatti.

Angela Madesani

Milano // fino al 2 ottobre 2016
Annie Leibovitz – Women: New Portraits
EX FABBRICA OROBIA
Via Orobia 15
https://www.ubs.com/microsites/annie-leibovitz/en/tour/milan.html

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/55672/annie-leibovitz-women-new-portraits/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Angela Madesani
Storica dell’arte e curatrice indipendente, è autrice, fra le altre cose, del volume “Le icone fluttuanti. Storia del cinema d’artista e della videoarte in Italia”, di “Storia della fotografia” per i tipi di Bruno Mondadori e di “Le intelligenze dell’arte” (Nomos edizioni). Ha curato numerose mostre presso istituzioni pubbliche e private italiane e straniere. È autrice di numerosi volumi di prestigiosi autori fra i quali: Gabriele Basilico, Giuseppe Cavalli, Franco Vaccari, Vincenzo Castella, Francesco Jodice, Elisabeth Scherffig, Anne e Patrick Poirier, Luigi Ghirri. Ha recentemente curato un volume sugli scritti d’arte di Giuseppe Ungaretti. Insegna all’Accademia di Brera e all’Istituto Europeo del Design di Milano.

1 COMMENT

Comments are closed.