Legami covalenti. Morgane Tschiember a Milano

Marsèlleria, Milano – fino al 10 giugno 2016. La prima personale italiana dell’artista francese si instaura con riserbo nella sede di via Paullo. Due installazioni di grandi dimensioni e alcuni agglomerati scultorei sospesi in spazi non consoni, come la tromba delle scale, smorzano la portata che solitamente i suoi lavori emanano.

Morgane Tschiember – (∂ + m) ψ = 0 - Marsèlleria, Milano 2016 - photo Sara Scanderebech
Morgane Tschiember – (∂ + m) ψ = 0 - Marsèlleria, Milano 2016 - photo Sara Scanderebech

La prassi compositiva di Morgane Tschiember (Berst, 1976; vive a Parigi) registra, attraverso gestualità distruttive e costruttive, una continua preparazione, una valutazione di stati ossimorici che materiali come metalli, strutture fittili, ma anche vetro soffiato, oppure polimeri, riuniscono nelle proprietà di cui sono portatori. La prima personale italiana di Tschiember, allestita da Marselleria, dal titolo (∂ + m) ψ = 0, mette in mostra, solo in parte, grazie alle installazioni esposte al piano superiore, il suo recente progetto di residenze d’artista localizzato nel distretto industriale di Vicenza, in collaborazione con due aziende di materiali costruttivi. Quel che colpisce sono gli Shibari che, sospesi in diversi punti dello spazio espositivo, appaiono assorbiti, depotenziati dal contesto, come se fossero stati distolti dall’azione compositiva che li ha distrutti e avvinti, semplicemente per mostrarsi al netto di qualsiasi assortimento processuale che li ha plasmati.

Ginevra Bria

Milano // fino al 10 giugno 2016
Morgane Tschiember – (∂ + m) ψ = 0
MARSELLERIA
Via Paullo 12a
02 76394920
[email protected]
www.marselleria.org

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/53507/morgane-tschiember-%E2%88%82-m-%CF%88-0%E2%80%8B/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.