Sciamanesimo digitale. Em’kal Eyongakpa a Brescia

APalazzo Gallery, Brescia – fino al 10 maggio 2016. I soffitti e i pavimenti antichi della galleria contengono, parcellizzate, le forme di una nuova mitologia sulla de-figurazione generativa di una madre-terra. Il tempo sospeso nei racconti ancestrali, virtualizzati dall’artista di origini africane, restituisce allo spazio un buio cosmico attraverso fotografie, video, installazioni a parete e interventi scultorei.

Em’kal Eyongakpa - Beats-bits of(f) sPACE(s) letters from etokobarek 1-I - installation view at APalazzo Gallery, Brescia 2016
Em’kal Eyongakpa - Beats-bits of(f) sPACE(s) letters from etokobarek 1-I - installation view at APalazzo Gallery, Brescia 2016

Em’kal Eyongakpa (Eshobi, 1981) allestisce una personale inattesa per gli spazi bresciani di APalazzo Gallery. Un percorso oscuro, una sorta di caverna maieutica e un ritorno ancestrale alla natura; una mostra curata da Giulia Brivio e intitolata Beats/bits of(f) sPACE(s) letters from etokobarek 1-i. A partire da questa denominazione, che ricorda una stringa di codici, una riprogrammazione di messaggi e, assieme, una nomenclatura botanica, linguaggi inviati a partire da etokobarek. Il flusso transmediale che caratterizza i lavori di Em’kal, parte dall’immagine documentata, raccolta dall’artista stesso, e viene utilizzata per sviluppare una poetica fortemente simbolica, lirica e onirica, che trascende le convenzioni del tempo e del dato realistico stesso, per arrivare alla purezza dell’immagine. La personale, tra ecosistemi virtuali, suoni amniotici e una nuova mitologia dell’universo, risulta molto più intima, meno ideologica, rispetto a percorsi precedenti dell’artista camerunense, diventando un viaggio unico attraverso lavori scultorei, videoproiezioni, installazioni e numerose fotografie.

Ginevra Bria

Brescia // fino al 10 maggio 2016
Em’kal Eyongakpa. Beats/bits of(f) sPACE(s) letters from etokobarek 1-i
a cura di Giulia Brivio
APALAZZO GALLERY
Piazza Tebaldo Brusato 35
030 4194036
[email protected]
www.apalazzo.net

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/52289/emkal-eyongakpa-beatsbits-off-spaces/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.