Metamorfosi di un’illusione. Afarin Sajedi a Roma

Dorothy Circus Gallery, Roma – fino al 28 maggio 2016. Le nuove opere dell’artista iraniana vanno in mostra nella galleria capitolina. Protagoniste di una personale che ritrae l’universo femminile. In bilico fra illusione e realtà.

Afarin Sajedi – Illusion - Dorothy Circus Gallery, Roma 2016
Afarin Sajedi – Illusion - Dorothy Circus Gallery, Roma 2016

Pose iconiche, sfuggenti e fiere, bizzarri elmi futuristici e pesci che accompagnano i volti enigmatici nella corrente dell’immaginazione. Sono le donne di Afarin Sajedi (Shiraz, 1979) esposte nella Red Hall della galleria romana. Illusion, la monografica dedicata all’artista iraniana, di nuovo nella Capitale, pervade le sale di vibrante magia che culla l’animo in un silenzioso dialogo, sospeso tra una pace effimera e una realtà beffarda. Donne in continua evoluzione, supreme protagoniste delle tele e della propria vita. Figure che seguono il flusso creativo, reinventandosi a ogni rappresentazione e metamorfosi, che si abbandonano all’atto di sognare e amare rifugiandosi in una visione intimistica, intrisa di simbologie pop surrealiste. Un approccio narrativo, invece, caratterizza le opere più piccole, custodi di quel fascino inquieto che nell’arte di Afarin Sajedi si trasforma in emozione.

Nadja Gardini

Roma // fino al 28 maggio 2016
Afarin Sajedi – Illusion
DOROTHY CIRCUS GALLERY
Via dei Pettinari 76
06 68805928
[email protected]
www.dorothycircusgallery.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/52989/afarin-sajedi-illusion/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Nadja Gardini
Laureata all'Accademia delle Belle Arti di Roma, nel 2010 ha seguito un Master in Gestione di Galleria e Organizzazione di Eventi Culturali, che le ha permesso di maturare un’approfondita esperienza nel campo gestionale degli eventi. Ha organizzato e curato svariate mostre nella Capitale tra cui “L’Aquila non si muove” presso Palazzo Ferdinando di Savoia, sede del Ministero degli Interni, e “Texture percezioni filtrate” nel Villino Medievale di Villa Torlonia. Ha lavorato in Rai e dal 2012 collabora con diverse riviste online in veste di redattrice, editor e social media manager, promuovendo e divulgando la sua grande passione per l’arte.