La mostra Searching for Art di Helidon Gjergji al COD di Tirana

Fino al 5 marzo 2022 si svolge a Tirana la mostra Searching for Art, personale dell’artista albanese con sede a New York, che dà l’opportunità di riflettere sui nostri meccanismi di pensiero e sulla loro relazione con internet. Ecco le immagini.

How to make a painting, Helidon Gjergji courtesy of the artist
How to make a painting, Helidon Gjergji courtesy of the artist

È in corso fino al 5 marzo 2022 la mostra Searching for Art di Helidon Gjergji a cura di Santa Nastro a Tirana, in Albania, presso il COD Centre for Opennes and Dialogue, spazio espositivo nato con l’obiettivo di rendere aperte ai cittadini istituzioni e archivi e situato nell’atrio degli uffici del Primo Ministro nella capitale albanese. L’artista, nato a Tirana, vive e lavora a New York. Nel corso della sua carriera esposto alla 52. edizione della Biennale di Venezia, alla ottava edizione di Manifesta a Murcia in Spagna, alla prima Biennale di Tirana; inoltre la 12. Biennale di Architettura di Venezia e vanta mostre in importanti musei internazionali quali il New Museum di New York, il Museo Madre di Napoli, il Chelsea Art Museum, per citarne alcuni.

What is the most liked photo ever?, Helidon Gjergji courtesy of the artist
What is the most liked photo ever?, Helidon Gjergji courtesy of the artist

LA MOSTRA SEARCHING FOR ART DI HELIDON GJERJI AL COD DI TIRANA

La mostra Searching for Art dà l’opportunità di riflettere sui nostri meccanismi di pensiero e sulla loro relazione con internet, che ha notevolmente cambiato le nostre vite, ma anche sul nostro modo di formulare domande, cercare risposte, e i limiti che esistono tra realtà e finzione, tra una notizia vera e una notizia falsa, tra un’opera d’arte e una semplice immagine. La questione della popolarità viene per esempio affrontata con la storia dell’uovo Eugene, l’immagine di un uovo su fondo bianco pubblicata nel 2019 sul profilo world record egg dal creativo Chris Godfrey senza troppe spiegazioni e che in maniera totalmente inaspettata ha raggiunto quasi 5 milioni di follower e oltre 55 milioni di cuoricini. Oppure i meccanismi dell’autocomplete che offrono risposte prima ancora che si pongano domande e che vengono qui applicati alla percezione dell’arte contemporanea, che diventa però qui solo lo specchio di un fenomeno più complesso. L’opera How to make a painting? è emblematica in questo senso. L’artista pone a Google dei quesiti, ad esempio la questione di cosa è no un capolavoro. La risposta è sorprendente: il Giudizio Universale di Michelangelo ospita un gatto. L’Urlo di Munch diventa un avocado. Ecco le immagini.

Searching for Art
Fino al 5 marzo
COD Centre for Opennes and Dialogue
Kryeministria,
Bulevardi Dëshmorët e Kombit 10000, Tirana, Albania
www.cod.al

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.