La fotografia applicata al nuovo Microsoft Flight Simulator

Si chiama Microsoft Flight Simulator ed è un nuovo simulatore di volo. Ci si può cimentare con le proprie abilità di pilota, con mappe e meteo reali. Ma noi ci siamo concentrati sulle potenzialità fotografiche del programma. Guardate con quali risultati…

Pubblicato in agosto per computer Windows (uscirà poi anche su console Xbox), Microsoft Flight Simulator di Asobo Studio e Xbox Game Studios è la nuova versione dello storico simulatore di volo di Microsoft.

MICROSOFT FLIGHT SIMULATOR E IL METEO

Quattordici anni dopo Microsoft Flight Simulator X, la nuova versione simula la fisica e il funzionamento degli aeroplani, inclusi la topografia dell’intero pianeta, sfruttando le mappe del motore di ricerca di Microsoft Bing interpretate da una Intelligenza Artificiale, il traffico aereo (o, almeno, il traffico aereo ufficialmente noto e documentato) e il meteo reale.
Attraverso la collaborazione con il servizio meteorologico svizzero Meteoblue, Microsoft Flight Simulator può riprodurre nel gioco le condizioni atmosferiche di tutto il pianeta, con una certa approssimazione legata sia alla qualità dei dati raccolti dal servizio (Meteoblue non ha per esempio informazioni molto dettagliate sul meteo australiano) sia ai limiti del software. Possiamo quindi inseguire all’interno del videogioco la rappresentazione di un evento atmosferico reale, come molte persone hanno fatto durante l’uragano Laura, che ha raggiunto le coste degli USA a fine agosto. L’uragano appariva più come una violenta tempesta, ma era presente.

Microsoft Flight Simulator 2020 di Asobo Studio e Xbox Game Studios
Microsoft Flight Simulator 2020 di Asobo Studio e Xbox Game Studios

LA FOTOGRAFIA APPLICATA AL SIMULATORE DI VOLO

Grazie alle voluminose nuvole, al vento simulato, alla luce che cambia al variare della posizione del Sole, alla possibilità di modificare a piacere ora del giorno e tempo atmosferico (quando non usiamo i dati presi dalla realtà) e alle funzioni di telecamera libera, Microsoft Flight Simulator è un affascinante strumento per fotografare cieli contemporaneamente simili a quelli reali e immaginari/immaginati.
Possiamo scegliere una qualsiasi parte del mondo, abbandonare il nostro aereo spostando liberamente la telecamera, salire tra le coltri di nuvole che abbiamo plasmato più o meno a nostro piacimento, muovere il Sole nel cielo e fotografare il tramonto attraverso la tempesta che abbiamo creato. Sotto di noi, tridimensionale e quasi vivo, si muove un territorio ugualmente reale e immaginario, un panorama creato dal lavoro di persone e immaginato dagli algoritmi di una macchina.
Il fotografo e scrittore Eric Adams ha definito la versione 2020 di Microsoft Flight Simulatoril più potente strumento fotografico mai realizzato”, in quanto permette di sperimentare e pianificare inquadrature e composizione in possibili location senza doverle raggiungere fisicamente.

NUVOLE E PITTURA

Ma, essendo un simulatore di volo, è ai cieli e al mondo visto dai cieli che Asobo ha dedicato la maggiore attenzione. In alcuni momenti, quando l’aeroplano o la telecamera libera si alzano sopra le nuvole, la scena riporta alla mente l’astrazione della serie di quadri Sky Above Clouds di Georgia O’Keeffe, dipinta negli Anni Sessanta. Altre volte, le nuvole avvolgenti e quasi materiche di Microsoft Flight Simulator ricordano le nubi scultoree di Mantegna, l’Assunta di Tiziano, il Seicento olandese e fiammingo.

– Matteo Lupetti

www.microsoft.com/it-it/p/microsoft-flight-simulator-standard/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Matteo Lupetti
Diplomato in Fumetto alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze nel 2010, gestisce il collettivo di fumettisti indipendenti Gravure e scrive di videogiochi per varie testate italiane ed estere. È diplomato in sommelerie all’interno dell’associazione FISAR ed è direttore artistico del festival di narrazioni di realtà CreteCon.