@tFEST in Puglia tra tradizione e tecnologie. In Salento la prima edizione del festival

Salento: A Castro -fino al 29 giugno- è in corso @tFest- Festival di arti digitali e nuove tecnologie che guarda alla tradizione e all’innovazione tecnologica, attraverso workshop e talk dislocati in varie città della penisola salentina e installazioni site-specific disseminate nel centro storico della città.

@tFest- Festival di arti digitali
@tFest- Festival di arti digitali

Castro, Corigliano d’Otranto, Lecce, Tricase e Taviano sono le protagoniste della prima edizione di @tFest- Festival di arti digitali e nuove tecnologie organizzato dalla cooperativa Arte Amica. Il festival, finanziato dal programma straordinario 2018 in materia di Cultura e Spettacolo della Regione Puglia, ruota attorno alla forza e all’immaginario della luce e della tradizione delle luminarie, in un continuo dialogo con il pubblico e il contesto architettonico locale grazie alle sperimentazioni digitali, i video mapping, le installazioni audiovisive e le performance. Durante i cinque giorni della manifestazione itinerante tra workshop e installazioni site- specific artisti, performer, creativi e designer provenienti non solo dall’Italia, ma anche dall’Europa animeranno il borgo medioevale di Castro con le sue piazze, strade caratteristiche e il belvedere che si affaccia sul mare Adriatico.

IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL

Dal castello aragonese al centro storico verranno presentate le opere Waves di Elektro Moon Vision, The light dome di Mariano Light, MA·TE·RIA di Delta Process, Light routes di Paolo Rota, Molecula di KaLu, Led brick di Arte Amica, Kokkino kastro di Maurizio Buttazzo, Pizzi-Kami di Bi-Nomi, Landing di Alessandro Rosa, Bed Crystal Block di Martina Muzi, Zinzuli di Studio Sciolto e Phantasmata performance di Xname. Nicola Baglivi della cooperativa Arte Amica ci racconta: “Principalmente questo è un progetto con qui noi vogliamo fare network, rinsaldando delle relazioni e crearne nuove sia sul territorio ma che al di fuori. Molti ospiti vengono sia da fuori Regione che da fuori Italia, e l’obiettivo è proprio questo, aprire a delle contaminazioni esterne per far crescere tutti, non solo noi che lavoriamo in prima linea, ma anche per il territorio per allargare le conoscenze, le interazioni e le collaborazioni. In questa prima edizione in realtà abbiamo puntato soprattutto a delle specificità esterne, e questo non perché il territorio non ci interessi, ma perché vogliamo mostrare a qualcuno di esterno le potenzialità del nostro territorio e fare si che anche da noi arrivino delle competenze che probabilmente in Salento sono meno sviluppate o un po’ più nascoste”.

– Giuseppe Amedeo Arnesano

Fino a sabato 29 giugno
Lecce – Castro – Tricase – Taviano
Info 329 0134648 – 388 7618961

www.atfest.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giuseppe Arnesano
Storico dell'arte e curatore indipendente. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali all'Università del Salento e in Storia dell'Arte Moderna presso l'Università La Sapienza di Roma. Ha conseguito un master universitario di I livello alla LUISS Master of Art di Roma. Giornalista pubblicista, iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti dal 2011, collabora come critico d’arte con Artribune dal 2011. Nel settore della comunicazione culturale, dal 2013 a oggi, ha lavorato con la Soprintendenza Speciale del Polo Museale Romano, con la Fondazione Torino Musei e la Fondazione Carriero a Milano. Tra le mostre recenti è co-curatore del progetto “Studio e Bottega - Tradizione e Creatività nel segno dell’Arte”, ideato da Ilaria Gianni e realizzato negli spazi della Fondazione Pastificio Cerere di Roma.