Pantone mette in commercio 315 nuovi colori ispirati alla natura e al mondo di oggi

Troverete il “piume di fenicottero” o il “cenere vulcanica”, ma anche il “fiato di bambino” e il “tramonto sangria”. Pantone ha fatto un restyling dei suoi prodotti e c’è da sbizzarrirsi

Pantone via offficial website
Pantone via offficial website

Ultime notizie dal mondo Pantone: l’istituto statunitense specializzato in catalogazione cromatica, dopo aver decretato la tonalità del 2020 – l’intramontabile Classic Blue – ora lancia ben 315 nuovi colori che tengono conto dei cambiamenti dell’attualità legati a tecnologia, intrattenimento, economia, stili di vita, stili di gioco, influenze culturali e sociali. Le nuove tonalità saranno come sempre indirizzate al mondo del design, della creatività e della progettualità in generale, e saranno integrati nella tavolozza PANTONE FASHION + HOME. “Riflettendo aree di significativa importanza per il mercato, la nostra nuova collezione di colori comprende variazioni neutre, di tonalità medie, tenui e persino ‘fumose’ dei nostri colori più popolari”, viene spiegato nella presentazione pubblicata sul sito ufficiale di Pantone. “Allo stesso tempo, tutte le famiglie di colori sono state espanse con ulteriori nuance e tonalità; dagli arancioni, gialli, rossi e rosa ai blu, viola, verdi, bianchi e neri. Abbiamo aggiunto molte tonalità minerali e sfumature influenzate dalla natura che potrebbero essere definite organiche, terrose o bruciate. La nostra gamma di neutri come il grigio, il beige, il kaki e il taupe è stata notevolmente aumentata”.

Classic Blue - Color of the Year 2020 - Courtesy Pantone
Classic Blue – Color of the Year 2020 – Courtesy Pantone

I NUOVI COLORI PANTONE

Ma quali sono, in sostanza, i nuovi colori Pantone? Difficile riuscire a elencarli tutti qui, ma vi garantiamo che passarli in rassegna è un’operazione divertente e non poco. Tra le nuove tonalità Pantone, ad esempio, c’è il gusto della joie de vivre: a partire dal rosso Winery o dal rosa Sangria Sunset, dal viola Bonbon e dal marrone Chocolate Martini. Ci sono i colori ispirati alla natura, come il Yellow Plum, il verde Tea Leaf o l’azzurro Frozen Fjord; quelli tratti dagli animali, ad esempio Flamingo Plume e Silent Storm (un grigio); ma, soprattutto, una vasta gamma è presa dalle varietà della terra e delle particelle pulviscolari, come Lava Smoke, Volcanic Ash e Summer Sand. I più curiosi, però, rimangono quelli legati alla sfera di sensazioni, emozioni, a cui l’istituto catalogatore ha voluto affibbiare un colore (nonostante in natura non esista): stiamo parlando del rosso Adrenalin Rush, del rosa Tender Touch, del bianco Baby’s Breath e del nero Unexplored. Pantone ha anche ridisegnato la sua collezione di guide e cataloghi, e revisionato il software della sua app includendo le nuove aggiunte 2020.

– Giulia Ronchi

https://www.pantone.com/color-intelligence/articles

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Attualmente collabora con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne. Cura la rubrica “Le curatrici donne più influenti nel mondo” per Marie Claire e “Storie d’amore nella storia dell’arte” per Elle.