Super Sunglasses compie 10 anni. Per festeggiare lancia una collaborazione con la scuola ECAL

Il brand di occhiali festeggia dieci anni di attività con una collaborazione con ECAL, una tra le più note scuole di arte e design d’Europa.

Antiquity Super Sunglasses
Antiquity Super Sunglasses

Fondato a Milano nel 2007 da Daniel Beckerman, Super Sunglasses ha raggiunto un alto livello di popolarità grazie ai suoi modelli pop e fuori dagli schemi, disponibili in centinaia di varianti di colori e ad un prezzo accessibile. A renderli unici sul mercato è l’occhiale Tuttolente, interamente realizzato con le lenti Zeiss disponibili in vari modelli e colori (specchiati e non). Come dichiara Beckerman, “mi chiedevo perché tutti si occupassero di sperimentare su collezioni di vestiti e mai su occhiali, così ho iniziato a pensare a modelli giovani, freschi, che i miei amici avrebbero voluto indossare, senza mai dimenticare di mantenere alto il livello della qualità Made in Italy”. In occasione del decimo anniversario, Super by Retrosuperfuture ha deciso di collaborare con la scuola di Losanna ECAL. Fondata nel 1821 e considerata tra le migliori Università d’arte e design europee, ECAL è celebre per l’approccio didattico basato su sperimentazione e innovazione, creatività e continua ricerca. Super ha collaborato assieme agli studenti del Master of Advanced Studies Design for Luxury and Craftsmanship tenuto da Bethan Laura Wood, la designer inglese tra le più popolari del panorama internazionale. Giovane e talentuosa, la Wood è nota per le sue collaborazioni con importanti gallerie tra cui la Nilufar di Milano e per il suo design dalle forti scelte cromatiche, fatto di pattern e forme stravaganti.

IL PROGETTO VINCITORE

Gli studenti hanno fatto ricerca sui modelli, i materiali e i colori di Super affiancati dal team dell’azienda e hanno prodotto una serie di elaborati di rivisitazione dell’occhiale. Il progetto vincitore, dal titolo ‘Antiquity’ e realizzato da Savvas Laz, è una personalizzazione del modello Ilaria secondo il gusto romano e greco antico. “Avevo avuto occasione di vedere i progetti sviluppati dalla Scuola e da Bethan, poi ho avuto la fortuna di conoscerli personalmente e sono rimasto molto colpito (e soddisfatto) dalla qualità dei lavori”, dichiara Daniel Beckerman ad Artribune. “per festeggiare i 10 anni di SUPER, avremmo voluto trovare un occhiale che li rappresentasse: una sfida che internamente si è rivelata pressoché impossibile. Quando poi siamo stati entrati in contatto con ECAL, abbiamo pensato che avremmo potuto affidare al loro punto di vista i nostri 10 anni, traducibili in un concept o in un design celebrativo. Ogni studente ha sviluppato un progetto davvero interessante, ma è stato quello del Ilaria con l’alloro a colpire più di altri la mia attenzione: parte da una forma iconica per raccontare in modo molto semplice e immediato la sua funzione.” Gli occhiali, che saranno prodotti in edizione limitata, testimoniano la ricchezza della cultura italiana che da sempre caratterizza l’azienda milanese. Il risultato finale è un oggetto che unisce l’etica del marchio con lo spirito d’innovazione della scuola svizzera, esempio di collaborazione vincente tra impresa e accademia.

– Bianca Felicori

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Bianca Felicori
Bianca Felicori è architetto junior e studentessa del corso di Laurea Magistrale in Architettura e Disegno Urbano presso il Politecnico di Milano. Inizia il suo percorso nella redazione di Domus insieme all’ex direttore Nicola Di Battista, correlatore della sua tesi di laurea triennale “L’occhio dell’arte in Domus” dedicata al rapporto tra la disciplina artistica e quella architettonica, con il contributo di Mimmo Paladino. Dopo l’esperienza all’interno della redazione, partecipa attivamente agli eventi dedicati all’architettura in Italia - Salone Internazionale del Mobile e Biennale di Venezia. Nata a Bologna e residente a Milano, è oggi redattrice di Artribune e si occupa di architettura e arti visive.