A Rudy Ricciotti il Premio Internazionale I Maestri dell’architettura 2018. I suoi progetti

In occasione della IV edizione della Ostia Autumn School, promossa da AIAC e PresS/Tfactory e in corso fino al 25 novembre, il progettista del Musée des Civilisations d’Europe et de Méditerranée di Marsiglia riceverà il riconoscimento e terrà una lectio magistralis.

Marseille, MUCEM © Lisa Ricciotti – Courtesy AIAC Associazione Italiana di Architettura e Critica
Marseille, MUCEM © Lisa Ricciotti – Courtesy AIAC Associazione Italiana di Architettura e Critica

Quali interventi architettonici potrebbero essere condotti lungo le vie d’acqua a ridosso della Capitale e nel suo litorale? Osservando il contesto europeo, con particolare riguardo per alcune recenti esperienze realizzate a Parigi e Copenaghen, quali proposte potrebbero essere formulate a partire dalla specificità, anche paesaggistiche, del Canale dello Stagno, a Ostia? Sono queste alcune delle premesse teoriche intorno alle quali, proprio in queste ore, si stanno “mettendo alla prova” ed esercitando gli studenti impegnati nei cinque distinti workshop della Ostia Autumn School 2018, l’iniziativa promossa dall’AIAC Associazione Italiana di Architettura e Critica e da PresS/Tfactory. Stream_Dream_Architecture, Lungo le vie dell’acqua è il tema della quarta edizione, finalizzata a stimolare una riflessione, con gli strumenti propri della progettazione architettonica, intorno al tema del possibile rafforzamento della relazione tra Roma e il mare, anche per “rispondere alle nuove esigenze di turismo e fruizione del tempo libero”, come indicano gli organizzatori. Gli architetti Mario Cucinella, Guendalina Salimei, Gianluca Peluffo, il collettivo Orizzontale – neo vincitore del titolo Giovane talento dell’Architettura italiana 2018 – e Rudy Ricciotti, con Romain Bouche, sono stati scelti per seguire le attività di workshop. Anche il convegno Sfide sul futuro del litorale di Roma; in programma alla Bolla Rosa Gardan Bio di Ostia Antica – venerdì 23 e sabato 24 novembre – analizzerà il medesimo orizzonte tematico, riunendo le voci di progettisti, amministratori, docenti, artisti, curatori e giornalisti.

Un ritratto di Rudy Ricciotti © Rene Habermacher – Courtesy AIAC Associazione Italiana di Architettura e Critica
Un ritratto di Rudy Ricciotti © Rene Habermacher – Courtesy AIAC Associazione Italiana di Architettura e Critica

IL RICONOSCIMENTO A RUDY RICCIOTTI

In occasione della Ostia Autumn School 2018, al pluripremiato architetto francese, nato in Algeria e formatosi alla Scuola di Ingegneria di Ginevra, sarà inoltre conferito il Premio Internazionale “I Maestri dell’architettura”. Rudy Ricciotti (Kouba, Algeria, 1952) “è un progettista che ha al suo attivo numerosi edifici per la cultura, nonché altre opere. Si caratterizzano tutte per segni forti che risultano sempre accattivanti, coinvolgenti e affascinanti”, ha precisato Luigi Prestinenza Puglisi, in merito al riconoscimento. “L’architettura, ci ricorda Ricciotti, non può passare in secondo piano, ma deve sempre suggerire azioni ed emozioni“. Con il suo studio, fondato nel 1980, ha progettato – tra gli altri edifici – il Philharmonic “Nikolaïsaal” a Potsdam (Germania) – 2000; il Footbridge of Peace sul fiume Han River a Seoul (South-Korea) – 2002; il National Choregraphic Centre (CCN) ad Aix-en-Provence – 2006; il Jean Cocteau Museum a Menton – 2011; la nuova ala del Louvre, a Parigi, per ospitare la collezione d’arte islamica – 2012; il Museum of Civilisations of Europe and the Mediterranean (MuCEM) a Marsiglia – 2013, Jean-Bouin Stadium a Parigi – 2013; il Ponte della Repubblica a Montpellier – 2014; il Memorial museum of the Rivesaltes camp – 2015; l’International Centre of Art and Culture a Boverie Parc a Liège (Belgio) – 2016; la concert hall Arena il suo parcheggio a Floirac / Bordeaux – 2017; la libreria di Sélestat – 2017. Autore di numerose pubblicazioni, tra cui il recente Mémorial du Camp de Rivesaltes – Edizioni Archibooks – 2016 -, Ricciotti è considerato un “pioniere e ambasciatore del cemento”. Tra i riconoscimenti ricevuti nell’arco della carriera, si segnalano il titolo di Ufficiale dell’Ordine Nazionale del Merito, nel 2008, e quello di Chevalier de la Légion d’honneur, nel 2004. Sempre in Francia, ha vinto la Medaglia d’oro dell’Académie d’architecture, nel 2013. Sabato 24 novembre, alle ore 19.00, Ricciotti terrà una lectio magistralis, che precederà la festa di chiusura della Ostia Autumn School.

Valentina Silvestrini

 

https://www.presstletter.com/

Dati correlati
AutoriRudy Ricciotti, Mario Cucinella, Gianluca Peluffo
CuratoreLuigi Prestinenza Puglisi
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Architetto con specializzazione in allestimento e museografia, si è formata presso l’Università La Sapienza e la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia". Ha intrapreso il proprio percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi.​ ​È stata assistente alla progettazione di mostre presso lo studio “Il Laboratorio srl” (Roma, 2004/2007); ha svolto un internship all’ufficio Eventi Speciali di Pitti Immagine srl (Firenze, 2008). All’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero (Roma, 2008/2010) ha ricoperto il ruolo di assistente alla progettazione di layout espositivi e alla direzione lavori, recandosi in centri espositivi ​in Giappone, Russia e Germania. ​Ha curato il coordinamento eventi e ​la​​​ comunicazione​ della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura (Perugia, 2011)​.​ ​​​​​Ha scritto e scrive per ​Abitare, ​abitare.it, ​domusweb.it, ​Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa e Cosebelle Magazine, di cui è caporedattrice design.​ ​Dal 2012 collabora con Artribune​.​

LEAVE A REPLY